Cosmesi naturale
Prepariamo la pelle all’estate

pelle
5 | 1 voto/i

Dopo aver trascorso i mesi invernali completamente sepolti da strati di vestiti, la pelle può apparire spenta e ricoperta di cellule morte. Per ritrovare elasticità e levigatezza, almeno un mese prima delle vacanze è possibile attuare un vero e proprio programma di bellezza

Ci siamo, la bella stagione è iniziata ed è arrivato il momento di preparare la pelle all'estate! Tanti consigli utili per affrontare al meglio le sollecitazioni tipiche dell’esposizione ai raggi solari, eritemi, foto-invecchiamento, macchie, pelle secca e opaca, e conservare più a lungo il colore dorato dell’abbronzatura faticosamente conquistata.

Attenzione alla dieta…

Per favorire il benessere della pelle la dieta quotidiana deve preferire alimenti ricchi di vitamina e sali minerali, escludendo, per qualche settimana, vino, alcolici, caffè, insaccati, snack, zucchero raffinato e dolciumi. Anche la quantità di acqua consumata quotidianamente andrà incrementata, per favorire il giusto grado di idratazione.

Advertisement

Per favorire un’abbronzatura dorata è possibile pensare inoltre a un’integrazione mirata, ricorrendo a rimedi naturali noti per la loro capacità di incrementare le difese della pelle e favorire la produzione di melanina, che garantisce un’abbronzatura uniforme. La carota rappresenta in questi casi il rimedio per eccellenza: oltre ad inserirla nell’alimentazione quotidiana è possibile utilizzarla in estratto, ricorrendo agli integratori alimentari che la contengono. Tra gli infusi da prediligere, così da assicurare all’organismo il giusto apporto di acqua e quindi di idratazione, quello di tè verde, ricchissimo di antiossidanti capaci di contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi, temuti nemici della bellezza e della salute.

Preparare la pelle con lo “scrub” aromatico

Lo scrub rappresenta il metodo più rapido per dare nuova elasticità e freschezza alla pelle: deriva infatti dal verbo inglese “to scrub” ossia “strofinare, raschiare”, termine che allude all’azione di rimozione (esfoliazione) dalla pelle del suo strato più superficiale, costituito soprattutto da cellule morte. Favorisce il processo di rinnovamento della superficie cutanea, allontanando il “grigiore” tipico della pelle durante l’inverno grazie ad un vero “ricambio” delle cellule che compongono la sua struttura: le cellule morte vengono sostituite cosi da cellule giovani e sane.

Lo si può realizzare in modo semplice e veloce ricorrendo ad una base cremosa (yogurt o miele) o oleosa (olio di oliva o di mandorle dolci), da associare ad ingredienti esfolianti come sale (grosso o fino), caffè in polvere, farina o zucchero. Nel caso dello scrub corpo si può procedere quindi all’aggiunta di alcuni oli essenziali prescelti, alla dose di 2-3 gocce, secondo le specifiche esigenze: per le pelli secche è indicato l’olio di rosa, per le pelli rilassate quello di geranio bourbon, per quelle grasse limone o rosmarino. Per tutti i tipi di pelle si possono usare menta o lavanda, capaci di restituire prontamente freschezza e luminosità. Gli ingredienti vanno miscelati accuratamente in una ciotola di vetro o ceramica, addizionando con pochissima acqua se il composto dovesse risultare troppo denso. Si applica poi con movimenti circolari, massaggiando delicatamente, sulla pelle bagnata, insistendo sulle zone più ruvide: rappresenta il trattamento ideale da fare subito prima di una doccia, alla quale si farà seguire l’applicazione di una crema idratante o un olio leggero come quello di Argan.

Tamanu e Avocado, alleati di elasticità

Una pelle idratata e nutrita, non solo è una pelle in grado di mantenersi giovane ed elastica, ma anche capace di abbronzarsi in modo uniforme e duraturo.

Due ingredienti naturali, facilmente reperibili e molto efficaci, che possono contribuire a rigenerare la pelle in profondità sono l’olio di Avocado e quello di Tamanu.

Conosciuto ed apprezzato in Polinesia quanto il ben più noto olio di Monoi, l’olio di Tamanu, ottenuto per spremitura a freddo dalle noci di un albero sempreverde, la Calophyllum inophyllum, è caratterizzato da una spiccata azione protettiva nei confronti della pelle: oltre a mantenere il giusto grado di idratazione riesce quasi ad agire da “scudo” proteggendola dall’azione aggressiva dei radicali liberi, la cui produzione viene intensificata dall’esposizione ai raggi ultravioletti durante la stagione estiva, sottoponendo la pelle al fenomeno ben noto come fotoinvecchiamento.

Volendo preparare la nostra pelle all’incontro con il sole è possibile preparare una lozione oleosa specifica, da applicare al mattino e alla sera, mescolando circa 50 ml di olio di Tamanu a 100 ml di olio di Avocado, aggiungendo infine 10 gocce di olio essenziale di carota, ottenuto dai semi della pianta. Quest’ultimo è in grado di favorire l’abbronzatura, nutrendo e ringiovanendo la pelle al tempo stesso. Va precisato però che, prima di esporsi al sole, è necessario applicare, come di consueto, la crema solare protettiva abituale.

Qualche cautela: pur essendo indicato per un’applicazione diretta sulla pelle anche puro, è bene evitare l’uso prolungato dell’olio di Tamanu, per possibili fenomeni di irritazione. E’ bene testare su una piccola area di pelle, come quella dell’interno del gomito, la tollerabilità cutanea personale, prima di spalmare su ampie aree del corpo.

Conosciamolo meglio: l’olio di Avocado

Presente come ingrediente in molti prodotti solari, la proprietà che maggiormente caratterizza l'olio di Avocado è quella protettiva della pelle, soprattutto nei confronti di agenti nocivi quali le radiazioni UV, ma grazie ai suoi principi attivi (fitosteroli, avocatine, ecc..) favorisce il rinnovamento cutaneo, conferendo alla pelle il giusto grado di idratazione ed elasticità, morbidezza e vitalità.

Da ricordare

L’esposizione ai raggi solari deve essere graduale, così da permettere alla pelle di produrre la quantità di melanina necessaria a garantirle la giusta protezione, ricordando di applicare comunque la crema protettiva, scegliendo tra i diversi fattori di protezione disponibili in base alla propria tipologia di pelle.

 

5 | 1 voto/i

Prepariamo la pelle all’estate - Ultima modifica: 2021-05-13T08:00:43+02:00 da Sabina Tavolieri
Prepariamo la pelle all’estate - Ultima modifica: 2021-05-13T08:00:43+02:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome