Consigli per la pelle
Contorno occhi: strategie contro rughe, borse e occhiaie

4.5 | 2 voto/i

I prodotti cosmetici dedicati al contorno occhi promettono di mantenere a lungo lo sguardo giovane e luminoso, tenendo a bada rughe d’espressione, borse e occhiaie. In effetti, esistono sostanze particolarmente utili. Scopriamole insieme a Stefania La Badessa, farmacista esperta in fitocosmesi

Il contorno degli occhi riesce a riflettere in modo inequivocabile il nostro stato di salute, rivelando la stanchezza, lo stress e gli anni che passano. Con la pelle tre volte più sottile rispetto a quella delle altre parti del viso e priva di ghiandole sebacee, questa zona viene sottoposta a continue sollecitazioni dovute alla contrazione dei muscoli responsabili delle espressioni facciali.

Lunga la lista dei fattori che possono mettere a dura prova l’aspetto di questa importante parte del viso: il passare degli anni, l’esposizione ai raggi Uv, allergie, disidratazione, sbalzi di temperatura, mancanza di riposo, fumo e non ultimo l’uso per molte ore al giorno delle mascherine.

Advertisement

Vitamina C per uno sguardo luminoso

La vitamina C rappresenta un ingrediente irrinunciabile, sia nei cosmetici che nella dieta quotidiana: questa sostanza svolge, infatti, un’importante azione antiossidante e possiede un ruolo fondamentale nel prevenire l’invecchiamento cutaneo. Grazie alla vitamina C è possibile rafforzare i capillari che nutrono e ossigenano le zone perioculari, riducendo così borse e occhiaie, ma anche rallentare l’assottigliamento dell’epidermide e favorire la sintesi di collagene, rivitalizzando in profondità la pelle. Diverse le declinazioni cosmetiche di questa vitamina che rientra nelle formulazioni di sieri, creme, gel ed emulsioni: fondamentale però prestare attenzione, cercando le formule “stabilizzate” che permettono di evitare l’ossidazione e quindi la degradazione della vitamina C, particolarmente sensibile soprattutto alla luce.

Tra i prodotti più innovativi, che mirano a risolvere il problema della stabilità di questa preziosa vitamina preservandone l’efficacia, quelli in kit: la vitamina C (solitamente in polvere) va miscelata, al momento dell’uso, a una base in crema o siero.

Acido ialuronico contro le rughe

Per chi è alla ricerca di un effetto filler, capace di conferire, seppur solo temporaneamente, turgore ai tessuti e “riempire” le rughe più superficiali, può essere utile ricercare, nella formulazione del contorno occhi, l’acido ialuronico. Si tratta di una sostanza capace, trattenendo efficacemente le molecole d’acqua, di regalare morbidezza, elasticità e idratazione, peculiarità che progressivamente si riducono con l’avanzare dell’età, anche alla pelle delicata che caratterizza il contorno occhi. Fondamentale però che si trovi nelle forme più facilmente assorbibili, come l’acido ialuronico idrolizzato (hydrolyzed hyaluronic acid) o salificato (sodium hyaluronate) capaci di garantire il corretto assorbimento, e quindi l’efficacia, di questa preziosa sostanza, facendole raggiungere i fibroblasti, ossia le cellule responsabili della rigenerazione delle fibre di collagene ed elastina, fondamentali per garantire un aspetto giovane alla pelle.

La tecnica giusta per l'applicazione

Una volta individuato il prodotto che fa per voi, è importante applicarlo nel modo giusto per sostenerne l’efficacia: mettete, sia al mattino che alla sera, una piccola dose di cosmetico (pari alle dimensioni di un chicco di riso) sul polpastrello dell’anulare che assicura maggiore delicatezza nell’applicazione, scaldando leggermente con l’aiuto del pollice. Applicate, seguendo la linea dell’osso dello zigomo, picchiettando a partire dalla zona più interna, vicino al naso, spostandosi verso il margine esterno dell’occhio. Spostatevi quindi sulla palpebra superiore, applicando leggere e brevi pressioni seguendo l’osso sopracciliare, sempre dall’interno verso l’esterno.

Un trattamento intensivo

Quando si desidera ottenere un effetto “urto”, ritrovando uno sguardo fresco e luminoso in modo rapido ed efficace, è possibile ricorrere a un trattamento occhi intensivo, applicando una maschera. Ricche di principi attivi ad alta concentrazione quali acido ialuronico o collagene, estratti di piante e alghe, le maschere possono presentarsi in versione tradizionale, in crema o gel, oppure in forma di patch: realizzati in tessuto o gelatina (che si dissolve poi a contatto con il calore corporeo) grazie alla loro singolare forma “a virgola”, i patch si adattano perfettamente al contorno occhi e rilasciano gradualmente le sostanze nutritive e idratanti che contengono, assicurandone un pronto assorbimento da parte della pelle. Confezionati solitamente in bustine monouso, si applicano alla sera, ogni 15 giorni, sulla pelle ben detersa e asciutta. Il tempo di posa standard è di 15-20 minuti, ma in alcuni casi non prevedono il risciacquo e possono dunque essere lasciati in posa per tutta la notte.

 

4.5 | 2 voto/i

Contorno occhi: strategie contro rughe, borse e occhiaie - Ultima modifica: 2021-11-01T08:17:13+01:00 da Sabina Tavolieri
Contorno occhi: strategie contro rughe, borse e occhiaie - Ultima modifica: 2021-11-01T08:17:13+01:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome