In arrivo un drone per il lancio di insetti utili in agricoltura biologica


Il progetto è condotto da un gruppo di ricercatori danesi con l'obiettivo di diffondere per esempio coccinelle e acari predatori anche su ampie aree dove finora è stato difficile e troppo costoso farlo

L'agricoltura biologica potrebbe presto essere assistita da un "eco-drone" lancia insetti, sviluppato di recente da ricercatori danesi. Il dispositivo - secondo quanto si può leggere in un articolo pubblicato dal Sinab - sarebbe in grado di disperdere coccinelle e acari predatori direttamente sulle coltivazioni biologiche per divorare afidi e altri parassiti nocivi .
I ricercatori dicono che l'obiettivo dell'utilizzo di un eco-drone sia quello di rendere più facile il coltivare biologico e di ridurre la quantità dei raccolti perduti a causa dei parassiti, dando una mano anche, in ultima analisi, a ridurre i prezzi per i consumatori. Ma lasciar cadere insetti dal cielo non è semplice, anche se alcuni di loro possono volare. La sfida è quella di sviluppare un diffusore che può diffondere gli insetti senza distruggerli, cioè far sì che gli insetti utili possano mangiare i parassiti prima di finire come cibo degli uccelli.
L'Università del sud della Danimarca (Prof. Soren Wiatr Borg ) sta collaborando con l'Università di Aarhus e la società di tecnologia Ecobotix sul progetto, che ha ricevuto 8,4 milioni di corone (1,3 milioni di dollari) di fondi da parte del governo danese.
Inizialmente il progetto si concentrerà sui campi di fragole, frutteti e piantagioni di alberi di Natale, perché coprono una superficie relativamente piccola, ma la squadra pensa che l'"eco-drone" potrebbe essere utilizzato su una scala molto più vasta. Anche perché fino ad ora è stato difficile e troppo costoso usare metodi di controllo naturali dei parassiti su grandi aree, ma utilizzando ora i droni tale controllo può diventare possibile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here