Pastinaca


    La pastinaca fa parte della famiglia delle Ombrellifere, come prezzemolo, carote, sedano. Assomiglia alla carota, mentre le foglie sono simili a quelle del prezzemolo. La pastinaca è color bianco-crema e può raggiungere i 35 cm di lunghezza e i 7-9 cm di diametro nella parte superiore. Ha un profumo simile a quello del sedano e un sapore dolce che sa di noce. Benché si possa già raccogliere dopo i primi geli d’autunno, la pastinaca invernale ha un gusto migliore, perché la lunga esposizione al freddo trasforma quasi tutti i suoi amidi in zuccheri.
    La pastinaca è una fonte eccellente di fibre, vitamina C e rame, di potassio e di magnesio. La pastinaca ha un valore nutritivo simile a quello della patata, sebbene sia più povera di calorie e contenga soltanto il 50% delle proteine e della vitamina C presenti nella patata. E’ però più ricca di fibre.
    Le pastinache possono essere cotte al forno, bollite, saltate o cotte a vapore, ma forse il modo più facile di cucinarle mantenendone le proprietà è sbollentarle con la loro buccia e immergerle quindi in acqua fredda: a questo punto la buccia si stacca come carta bagnata. Una volta eliminata la buccia, potete affettarle a rondelle o a striscioline e cuocerle in olio, o burro, prezzemolo, oppure glassarle con mielo o sciroppo d’acero.

    Pastinaca - Ultima modifica: 2017-02-08T12:00:05+00:00 da Redazione
    « Back to Glossary Index

    Lascia un commento

    Inserisci il tuo commento
    Inserisci il tuo nome