Carruba


    Baccello lungo circa 25 cm di un albero di origine orientale, oggi diffuso in tutta l’area  mediterranea, ivi compresa la Sicilia, la Sardegna e la Puglia. La parte esterna del baccello è resistente, mentre il suo interno è polposo e ha un sapore piacevolmente dolce. In italia la carruba viene usata a scopi alimentari assai di rado, mentre nei paesi dell’Africa rappresenta una buona fonte di zuccheri.
    In genere le polpe della carruba sminuzzate ed essiccate sono utilizzate a scopi zootecnici, mentre l’uso più interessante è quello industriale alimentare; infatti se ne può estrarre tannino puro, sostanze coloranti e polveri con un elevato potere addensante e gelatinizzante, usate dall’industria dolciaria. Dal germe della carruba si può ricavare una farina a elevato contenuto proteico, superiore al 60%, impiegata in dietoterapia.

     

    « Back to Glossary Index

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci il tuo commento
    Inserisci il tuo nome