Che cosa sono?
Le “forme” dei legumi

legumi

Se la prima è stata la pasta, oggi sono sempre di più i prodotti che contengono farina o estratti di legumi per offrire alternative alle proteine animali. Prodotti interessanti non solo per i vegetariani

I legumi sono la grande riscoperta degli ultimi anni. I nuovi modelli di diete dimagranti proteiche, uniti alle campagne contro il consumo eccessivo di carne, hanno portato l’industria alimentare a ricercare proposte innovative ricche di proteine vegetali.

Pasta e burger vegetali di legumi sono soluzioni, note da tempo, per diversificare l’assunzione di proteine ma la vera novità è l’inserimento dei legumi in tanti altri prodotti, dalla prima colazione agli snack. Così, dove l’apporto proteico è basso, ecco che con un’iniezione di leguminose si riequilibra l’intera tabella nutrizionale.

Advertisement

Bevande alternative

Partendo dalla prima colazione, in alternativa a succhi di frutta e per realizzare impasti e dolci, viene proposta una bevanda vegetale con proteina di pisello giallo, composta soprattutto di acqua, proteina di pisello (4%), zucchero e arricchita di vitamine B2, B12, D e calcio (il 15% del fabbisogno giornaliero in 100 ml). Inoltre, è disponibile nei negozi specializzati bio, una bevanda vegetale a base di ceci e nocciole con acqua, ceci (15%), concentrato di succo d’uva e nocciole (1%).

Si fa presto a dire pasta

Per il pranzo, il prodotto più interessante e sicuramente quello più conosciuto è la pasta: oltre a quella di farina di ceci, piselli, lenticchie già presenti nei supermercati da diversi anni, l’ultima novità è la pasta al 100% di farina di fave biologiche con un contenuto proteico di 28 g ogni 100. Non contiene emulsionanti e addensanti, cuoce in 3-4 minuti e si accompagna a verdure e condimenti semplici e leggeri.

Al posto della carne

La proteina del pisello è alla base anche di molti nuovi prodotti vegani alternativi alla carne. Tra le ultime novità il “tonno vegetale”, dal gusto e consistenza simili a quello delle conserve ittiche, proposto in vasetto di vetro nel banco frigo di alcuni supermercati per essere usato in insalate, panini e pizze, e la “mortadella vegana” proposta in vaschetta, affettata come un salume e acquistabile online.

Rompidigiuno per sportivi e non

Prima o dopo l’allenamento è importante dare la giusta benzina ai muscoli ma senza appesantire la digestione. Per uno spuntino spezza fame dolce e ricco di proteine potete trovare oggi in vendita una barretta al cioccolato fondente e una crema spalmabile, entrambe biologiche, dal gusto piacevole, arricchite di proteina di pisello il cui sapore non si percepisce.

Altri spezza fame proteici sono ottenuti unendo alla farina di diversi cereali quella di lenticchie o ceci.

Quando diventano farina

Chi ha poco tempo da passare in cucina ma vuole rendere i suoi pasti più ricchi di proteine vegetali può trovare un aiuto nelle farine istantanee ai legumi. Pronte in pochi minuti, possono essere utilizzate per realizzare creme, vellutate e salse, possono entrare nella preparazione di crespelle, crocchette, anche dolci.

Sono disponibili in diverse varianti: di fagioli borlotti, piselli, fave e ceci. Per preparare la ricetta base è sufficiente versare una delle farine in una casseruola e aggiungere brodo vegetale mescolando con una frusta. A seconda della quantità di liquido aggiunto si possono raggiungere consistenze diverse. L’uso di piante aromatiche ne esalta naturalmente il gusto.


Le “forme” dei legumi - Ultima modifica: 2021-02-02T12:35:53+01:00 da Redazione
Le “forme” dei legumi - Ultima modifica: 2021-02-02T12:35:53+01:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome