Vellutata di cavolfiore all’aneto con crostini alle erbe

Porzioni Tempo di preparazione Tempo di cottura
4 persone 15 minuti 15 minuti
Ingredienti
Per la vellutata
Per i crostini
Istruzioni
  • Tritate finemente gli scalogni e poi fateli appassire col burro senza farli scurire. Unite le cimette di cavolfiore e i cuori di finocchio, tagliati a fette spesse circa 1 cm. Lasciate insaporire per 2 minuti, pepate e coprite a filo col brodo vegetale. Quando si rialzerà il bollore, versate il latte, mettete il coperchio e cuocete per altri 10 minuti, finché gli ortaggi saranno molto morbidi.
  • Frullate la minestra con un frullino a immersione (prima di farlo, eventualmente levate un po’ di brodo per avere un risultato più denso), unite l’aneto tritato, controllate il sale e completate con qualche grano di pepe rosa pestato.
  • Eliminate la crosta dal pancarré e tagliatelo a cubetti piccoli. In una ciotola mescolatelo con l’olio, il prezzemolo o l’erba cipollina, eventualmente l’aglio in polvere (meno d’impatto sull’alito rispetto al fresco), il parmigiano, un pizzico di sale e di pepe.
  • Infornate i cubetti in una placca ricoperta con carta da forno a 180 °C finché non risulteranno croccanti e dorati. Dividete la zuppa ben calda in 4 contenitori termici, poi distribuite i crostini in 4 vasetti di vetro con chiusura ermetica.
Vellutata di cavolfiore all’aneto con crostini alle erbe - Ultima modifica: 2016-11-17T20:16:00+01:00 da