Fatto in casa o comperato già pronto, lo yogurt, con il suo gusto fresco e acidulo, si presta molto bene alla realizzazione di tante preparazioni, dagli antipasti ai dolci

5 ricette con lo yogurt: Coppette di ortaggi con yogurt alle mandorle - Zuppa d'orzo allo yogurt - Tortillas messicane con chili di lenticchie, yogurt e avocado - Pane rustico allo yogurt - Dessert alla frutta con crema di yogurt al limone

Conoscete il tarho e la pauira? Avete mai sentito parlare della busa e dello skyr? E che ne dite del megiooradu e dello oxygala? Ebbene sì, sempre di yogurt si tratta, di quell’alimento nato fra i Balcani e ora diffuso in tutto il mondo. Gli antichi indiani lo proclamarono cibo degli dei e già Galeno ne riconobbe la particolare digeribilità. Lo yogurt da allora si è diffuso in tutto il mondo conquistando seguaci vuoi per le sue virtù terapeutiche, vuoi per la sua bontà. Lo si trova in commercio, pronto all’uso, oppure lo si può ottenere in casa.

Come fare lo yogurt in casa

Lo yogurt si fa acquistando lo “starter”, cioè i fermenti, in farmacia e aggiungendoli al latte, generalmente a lunga conservazione attenendosi alle indicazioni poste in etichetta). Altri preferiscono usare come starter dello yogurt acquistato (2 cucchiai su un litro di latte). In questo caso la fermentazione è garantita dalla temperatura ambientale, che deve rimanere costante fra i 40 e i 43 °C. Ecco spiegata la necessità della yogurtiera, piccolo elettrodomestico il cui compito è proprio quello di permettere mantenendo costante la temperatura una giusta fermentazione. A chi non possiede questo attrezzo consigliamo il forno a temperatura molto bassa oppure di scaldare il latte alla giusta temperatura e utilizzare poi un thermos. In tutti i casi si può ottenere uno yogurt più o meno acido allungando i tempi di fermentazione. Infine una curiosità per chi non tollera le proteine del latte o preferisce per altri motivi alimentarsi con latti vegetali: lo starter agisce anche con latte di soia. Si otterrà in questo caso un composto cremoso dal sapore intenso: con della frutta o poco miele sarà ancora più gustoso.

Consigli per l’acquisto dello yogurt

•    Controllate la data di scadenza e preferite i prodotti che offrono un margine di consumabilità di almeno 20-30 giorni. La vita media degli yogurt in commercio varia dai 28 fino ai 40 giorni, ma è consigliabile non oltrepassare i 30. Oltre tale data il numero di microrganismi vivi e vitali comincia a decrescere e il rischio di alterazione ad aumentare.
•    Evitate l’acquisto di confezioni gonfie e conservate al di fuori del banco frigo.
•    Diffidate degli yogurt alla frutta dai colori troppo vivaci e dagli aromi intensi. Sono spesso ottenuti grazie ad additivazioni.
•    Gli yogurt alla frutta possono contenere conservanti. E il valore nutritivo è comunque decisamente inferiore rispetto a un’eventuale aggiunta di frutta fresca a yogurt bianco.
•    Esistono in commercio anche yogurt alla frutta privi di additivi e alcuni prodotti ottenuti con frutta biologica, ma uno yogurt veramente “bio” utilizza sia frutta che latte biologico.

Ecco alcune proposte tutte da gustare.

Coppette di ortaggi con yogurt alle mandorle
Difficoltà: Facile
Preparazione: 35 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Zuppa d'orzo allo yogurt
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Giuliana Lomazzi

Tortillas messicane con chili di lenticchie, yogurt e avocado
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Pane rustico allo yogurt
Difficoltà: Media
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 60 minuti
Ricetta di Britta-Marei Lanzenberger

Dessert alla frutta con crema di yogurt al limone
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 5 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here