Voce del verbo degustare


Legambiente assegna i riconoscimenti ai migliori oli extravergine, bio, Dop, Igp e vini biologici e biodinamici d’Italia. Tra le novità di quest’anno, la targa per il miglior abbinamento vino bio con piatti vegetariani e vegani. Termine ultimo per partecipare: fine maggio

I migliori vini biologici e biodinamici nazionali tornano protagonisti nelle rassegne degustazioni di Legambiente con l’edizione 2014, in collaborazione con l’Enoteca italiana di Siena, il Corso di laurea in Viticoltura ed Enologia dell’Università di Pisa e La Nuova Ecologia. Ne dà notizia un Comunicato di Legambiente. L’obiettivo è di presentare e valorizzare le varietà di vini più significativi, selezionandoli poi come migliori produzioni italiane. Da quest’anno la rassegna, oltre ad essere aperta ai vini biodinamici, si arricchirà anche della selezione dei vini biologici e biodinamici con il miglior rapporto qualità prezzo. Non solo, perché un’altra novità dell’edizione 2014, in linea con le ultime tendenze del mangiar sano, sarà l’assegnazione della targa per il miglior abbinamento con piatti vegetariani e vegani.
Contestualmente si apre anche quest’anno la rassegna degustazione dell’olio extravergine d’oliva, divisa in tre sezioni: olio extravergine d’oliva (XIX edizione); olio extravergine d’oliva biologico (XVIII edizione); olio extravergine d’oliva Dop e Igp (XIII edizione).
Per partecipare alla rassegna basta contattare il Centro nazionale “Il Girasole” di Legambiente e iscrivere i propri prodotti. Il termine ultimo per far pervenire i campioni di vini biologici (6 bottiglie di vino per ogni campione) è venerdì 30 maggio, mentre per gli oli extravergine (4 bottiglie di olio per ogni campione) ci sarà tempo fino a martedì 3 giugno.
 
Il regolamento e la scheda di partecipazione alla rassegna si possono scaricare QUI

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here