Crudo e gourmet
Stuzzichini in guscio

Foto di Patrizia Romeo

Ricca com’è di sostanze nutrienti, capace di trasformarsi in farina e crema, la frutta secca a guscio si combina perfettamente con tanti altri ingredienti ed è alla base della cucina crudista.

La frutta secca, nelle sue varietà, è una fonte di proteine vegetali, preziose soprattutto in un regime alimentare tutto vegetale. Apporta acidi grassi essenziali come gli omega 3 e gli omega 6, preziosi nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e per regolare gli stati di infiammazione. E se temete l’apporto calorico, non preoccupatevi perché la ricerca scientifica ha provato che un suo consumo equilibrato aiuta a mantenere il peso forma.

Noci caramellate alle spezie

Mettete in ammollo 100 g di gherigli di noce in acqua fredda per 4 ore. Passato questo tempo risciacquate le noci, scolatele bene, tamponatele con carta da cucina e conditele con 20 ml di sciroppo d’acero, 2 cucchiaini di salsa tamari, una spruzzata di succo di limone, un quarto di cucchiaino di peperoncino (preferibilmente di Cayenna) e di zenzero in polvere. Lasciate marinare per 15 minuti, poi tenetele nell’essiccatore per 4 ore a 42 °C. Trascorse queste ore giratele e continuate l’essiccazione per altre 6 ore o fino a quando le noci saranno asciutte. In mancanza dell’essiccatore, usate il forno ventilato alla temperatura minima con la porta del forno leggermente aperta per circa 10 ore, oppure stendetele in un piatto e posatele sul calorifero fino a quando risultano secche. Calcolate anche in questo caso un tempo di almeno 10 ore. Sono ottime come snack sfizioso per accompagnare un aperitivo o per arricchire e dare più carattere a un’insalata.

Ecco delle tartine “crudiste” che vi conquisteranno fin dal primo morso!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here