Fresco nel gusto e coloratissimo nell’aspetto, il pomodoro è un ortaggio apprezzato in tutto il mondo; un jolly tuttofare capace di ravvivare ogni piatto

5 ricette col pomodoro: Pomodori ripieni con mousse di tofu, acciughe e timo - Cannoli rustici ai pomodori con mousse di zucchine - Crostata integrale ai pomodori - Lasagne di kamut con salsa cruda di pomodoro, pinoli e fiori di zucca - Minestra di pomodoro piccante al basilico

Sembra un umile ortaggio ma è ricco di virtù preziose e la sua grande forza, quella che lo rende il principe tra le verdure, ha un nome molto semplice: licopene. È una vera forza molecolare! Il pomodoro ha, infatti, il più alto contenuto di questa molecola, che sta guadagnando un interesse scientifico sempre maggiore. Il licopene appartiene alla famiglia dei carotenoidi, che non sono altro che pigmenti vegetali di natura lipidica, ed è il principale responsabile del colore rosso del pomodoro maturo. Si trova soprattutto nello strato più esterno, cioè nella buccia, dove in seguito alla maturazione del frutto va a sostituire la clorofilla, ed è noto per la sua azione antiossidante.

Che porzione di antiossidante?

La dose ottimale di licopene è di circa 5-10 mg al giorno. Una quantità non difficile da raggiungere se si calcola che un pomodoro maturo da 80-90 g può contenere dai 2,7 ai 9,3 mg di licopene e quindi già 200 g possono essere sufficienti.

Le proprietà del licopene

Questa sostanza è utile nel contrastare l’invecchiamento cellulare, le malattie cardiovascolari e persino alcune forme tumorali alla prostata, all’apparato digestivo, al collo dell’utero e alla mammella.

Come assorbire al meglio le sostanze benefiche

A differenza di quanto avviene con le vitamine e con molti sali minerali, l’assorbimento del licopene aumenta con l’aumentare della temperatura a cui è sottoposto il cibo. È, infatti, contenuto in particolari scomparti della cellula vegetale e durante la cottura viene rilasciato dalle cellule che subiscono la completa rottura. Così, sembra strano dirsi, salse e passate sono una fonte sicura e migliore di licopene. Inoltre, è stato dimostrato che l’aggiunta di olio al pomodoro cotto determina un aumento delle concentrazioni di licopene nel sangue rispetto al consumo di solo pomodoro perché il licopene è una sostanza liposolubile. Va però ricordato che la cottura inattiva la vitamina C che il pomodoro contiene in buona quantità. Per questo è bene consumare i pomodori sia cotti che crudi.

Gustiamoci queste colorate e saporite ricette.

Pomodori ripieni con mousse di tofu, acciughe e timo
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Marco Bianchi

Cannoli rustici ai pomodori con mousse di zucchine
Difficoltà: Media
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Crostata integrale ai pomodori
Difficoltà: Media
Preparazione: 45 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Giuliana Lomazzi

Lasagne di kamut con salsa cruda di pomodoro, pinoli e fiori di zucca
Difficoltà: Media
Preparazione: 50 minuti
Cottura: 25 minuti
Ricetta di Antonio Scaccio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here