Cucina Naturale di maggio: Ricette light, vegan, senza glutine e una nuova rubrica


Non fatevi ingannare dai golosi panini che vedete in copertina: il numero di maggio di Cucina naturale è all’insegna della leggerezza in cucina

Non fatevi ingannare dai golosi panini che vedete in copertina: il numero di maggio di Cucina naturale è all’insegna della leggerezza in cucina.
Iniziamo con il servizio delle Ricette di stagione, ricche di ortaggi dell’orto, soprattutto la barba di frate, che, grazie al sapore particolare e alla ricchezza in minerali negli ultimi tempi sta avendo molto successo. La Cucina veloce propone tante brevi e semplici ricette con protagonisti cereali e affini senza glutine, perfette per ridurre un po’ il consumo di frumento; le Variazioni delle ricette classiche sono 4 soufflé, anche in versione leggera, mentre la Cucina sfiziosa ha come protagonista le zucchine, finalmente davvero di stagione. Chef Kumalé propone 3 ricette etniche di pesce mentre lo chef Giuseppe Capano ci offre 3 dessert light con le fragole e una Scuola di cucina tutta dedicata alla realizzazione di sformati e dolci vegan, con i trucchi per realizzarli morbidi e gustosi, anche senza uova. La nuova rubrica – iniziamo parlando di calcio… naturalmente nel senso del minerale - è curata dal ricercatore appassionato di cucina Marco Bianchi, che abbiamo anche intervistato. C’è ancora tanto altro sul numero di maggio. Tra l’altro, telegraficamente: la dieta settimanale è a base di cereali integrali; l’approfondimento è “Buccia o non buccia?” e l’InformaBio parla di hotel biologici. Buona lettura!

Cucina Naturale è disponibile in edicola (a 3,40 euro) o in abbonamento nella tradizionale versione cartacea. O in PDF, sempre a 3,40 euro, per una comoda e immediata lettura e archiviazione su Pc, anche in versione sfogliabile su iPad!

 

In edicola dal 24 aprile, a richiesta, con il numero di maggio di Cucina Naturale e, successivamente, in libreria, la guida:

In forma con l'indice glicemico

di Cornelia Pelletta

Il libro
Il metodo per togliersi di dosso in modo duraturo il grasso di troppo esiste ed è abbastanza semplice: bisogna imparare a mangiare cibi che non facciano ingrassare e farne una regola di vita per la linea e la bellezza e, soprattutto, per la salute. L'alimentazione deve essere a base di cereali, soprattutto integrali, legumi, verdura, olio d'oliva, frutta, cui si possono aggiungere pesce, carne bianca e un po' di latticini (soprattutto quando si è giovani), talvolta, se si desidera, carne rossa e, più raramente, dolciumi, soprattutto se industriali. Il tutto con poco alcol, molta acqua e l'indispensabile movimento. Questo tipo di alimentazione ha il vantaggio di essere "a basso indice glicemico", cioè di mantenere basso il livello di glucosio nel sangue e di conseguenza anche quello dell'insulina, proteggendo sia dal sovrappeso sia dalle patologie del benessere. Ispirato agli insegnamenti di Michel Montignac e confortato dall'esperienza del dottor Franco Berrino, un testo agile e pratico che aiuta a scegliere l'alimentazione più salutare senza rinunciare al gusto.

Cornelia Pelletta
Giornalista esperta di alimentazione e salute, collabora con la rivista Cucina Naturale. In questa collana ha pubblicato La cucina per i bambini (con Giuseppe Capano) e Dove va il cibo? Tiene corsi di cucina naturale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here