Rischio pesticidi neonicotinoidi: non solo per le api domestiche, ma anche per quelle selvatiche


Prove di laboratorio sulle regine di quattro specie diverse di Bombo, mostrano che anch’esse subiscono le conseguenze della presenza dei pesticidi neonicotinoidi sulle piante che le api visitano per nutrirsi. Per esempio i danni allo sviluppo delle ovaie in tutte le quattro specie prese in esame

La maggior parte delle ricerche riguardanti gli effetti dei pesticidi neonicotinoidi sulle api è condotta quasi esclusivamente su una specie – l’ape da miele europea. Per capire se questi effetti negativi riguardano anche altre specie – si legge su The Organic Center -, un gruppo di ricercatori di diversi istituti di ricerca della Gran Bretagna, ha condotto prove di laboratorio su quattro differenti specie di Bombo per capire gli effetti dell’esposizione a neonicodinoidi alle dosi cui sarebbero esposte sul campo. Lo studio, pubblicato su The proceedins of the Royal Society Biology, ha esposto le regine di bombo a dosi alte e basse di un insetticida a base di neonicotinoidi per due settimane. Come controllo, un altro gruppo era alimentato senza presenza di contaminazione da pesticidi. In generale, 506 regine sono state prese per lo studio e dopo l’esclusione degli individui infestati da parassiti, 230 sono state incluse nelle analisi. Due delle quattro specie hanno consumato meno cibo dopo l’esposizione, ed è risultato danneggiato lo sviluppo delle ovarie in tutte e quattro le specie nutrite con alimenti contaminati dalla dose più alta, ma ancora riscontrabile sul campo, di pesticidi. “Attualmente le regine di bombo correntemente non sono considerate nella valutazione del rischio pesticidi per gli impollinatori, e già questi risultati mostrano che le regine sono sensibili ai neonicotinoidi in uno scenario di esposizione realistico”, hanno scritto gli autori, aggiungendo, “Più informazioni sono necessarie urgentemente sui residui e la loro persistenza sulle colture, sulle piante selvatiche e sui nidi delle api selvatiche per valutare il rischio di esposizioni per l’intera gamma di specie e caste di api che è probabile li incontrino. Questo è fondamentale per capire e gestire la minaccia proveniente dai pesticidi che incombe sulle api selvatiche e prevenire altri declini risultato della esposizione a questi pesticidi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here