Vellutata di topinambur con olio al prezzemolo e crostini alla senape

Porzioni Tempo di preparazione Tempo di cottura
4 persone 20 minuti 40 minuti
Ingredienti
Per i crostini
Istruzioni
  • Preparate i crostini alla senape: stemperate la senape in polvere in 3-4 cucchiai di olio, insieme a un pizzico di sale e un pizzico di aglio granulare a piacere (può anche essere omesso se non piace).
  • Private le fette di pane della crosta e tagliatelo a cubetti della stessa misura dello spessore, in modo da ottenere dei dadini piuttosto regolari. Uniteli al condimento nella ciotola e mescolateli con cura, affinché siano ben conditi da ogni lato.
  • Disponeteli in un solo strato su una teglia ricoperta di carta forno e fateli cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per circa 5-7 minuti, mescolandoli a metà cottura, finché non saranno ben dorati da tutti i lati. Sfornate e lasciateli raffreddare completamente.
  • Mondate il porro e tritatelo finemente insieme all’aglio sbucciato e alle foglie di 5-6 rametti di prezzemolo fino a ottenere un trito finissimo.
  • Pelate, sciacquate e affettate i topinambur e le patate in modo da ottenere pezzetti grossomodo della stessa dimensione.
  • Scaldate in un tegame dai bordi alti 2 cucchiai di olio e fate rosolare il trito per qualche minuto, mescolando spesso.
  • Unite i topinambur e le patate e fate insaporire, mescolando, per un minuto circa.
  • Aggiungete una spolverata di pepe nero macinato al momento, 15 g di sale grosso e coprite con l’acqua. Portate a bollore e fate cuocere a fiamma moderata, con coperchio, per circa 30 minuti o finché le verdure non risulteranno ben cotte.
  • Spegnete, incorporate il latte e frullate fino a ottenere una crema omogenea e vellutata. Se la preferite più liquida, aggiungete poco latte alla volta fino a raggiungere la consistenza desiderata.
  • Preparate il pesto al prezzemolo (*) lavando e asciugando con cura le foglie del restante prezzemolo. Mettetele in un frullatore piccolo insieme a circa 80 ml di olio, un pizzico di sale e un cubetto di ghiaccio (che servirà a fissare il colore del pesto) e frullate fino a ottenere un pesto molto cremoso e morbido; se necessario aggiungete altro olio fino alla consistenza necessaria.
  • Dividete la zuppa in 4 ciotole e decorate con una leggera spolverata di pepe, una spolverata di semi di papavero (che sono puramente decorativi), qualche goccia di olio al prezzemolo e i crostini alla senape. Servite subito.
Vellutata di topinambur con olio al prezzemolo e crostini alla senape - Ultima modifica: 2016-11-23T14:24:06+01:00 da