Lo sformato di cavolfiore è un contorno o un piatto unico che si può portare in tavola come un tortino. Particolarmente saporito e succoso, può essere preparato con uova o senza.

Vegan o con uova

Preparandolo senza uova, lo sformato è vegan: in questo caso non utilizzate uno stampo per torte ma una pirofila, in quanto lo sformato non avrà sufficiente compattezza per essere sfornato come un tortino.

Advertisement

Se invece tollerate le uova, potete utilizzare uno stampo foderato con carta da forno e poi sformarlo.
Noi abbiamo utilizzato 1 solo uovo, per ridurre i grassi e in generale ottenere l'impasto più semplice e digeribile possibile, ma utilizzandone 2 il tortino sarà ancora più compatto.

Difficoltà: facile
30 minuti
35 minuti forno

Ingredienti

Per persone

Istruzioni

  1. Riducete il cavolfiore a cimette e cuocetele: noi le abbiamo messe in forno a 180° per mezzora con olio e sale, ma potete cuocerle al vapore o lessare 10 minuti. In questi due casi, se volete un tortino saporito, passatele in padella con un po' di olio e sale. Altrimenti conditele con olio e sale senza rosolarle.
  2. Prepariamo la besciamella vegan. Tritate una cipolla più finemente possibile. Fate rosolare a fuoco medio-basso in un'ampia casseruola finchè diventa ben trasparente, con 4 cucchiai di olio oppure un tocchetto di burro. Unite l'amido di mais e mescolate.
  3. Iniziate ora ad aggiungere a filo il latte di soia, mescolando continuamente fino ad ottenere una besciamella abbastanza densa ma non troppo. Aggiungete due pizzichi di sale, uno di pepe e uno di noce moscata. Mescolate e assaggiate.
  4. Sfornate le cimette oppure scolatele se le avete lessate. Dividetele in pezzetti più piccoli se sono grosse. Conditele se non sono già condite.
  5. Aggiungete le cimette di cavolfiore alla besciamella e mescolate. A questo punto aggiungete un uovo sbattuto e uno spicchio d'aglio se volete lo sformato più saporito. Foderate uno stampo con carta da forno e versatevi il composto. Infornate a 180° per 35 minuti. Se avete scelto la versione vegan, omettete l'uovo ma versate il composto in una pirofila senza carta da forno e infornate.
  6. Mentre il tortino cuoce in forno, prepariamo la copertura. Verza, ma anche cavolo riccio è perfetto per coprire questo sformato succulento. Riducete qualche foglia di verza a striscioline e rosolatele con olio e sale, poi stufatele aggiungendo mezzo bicchiere di acqua che farete asciugare senza coperchio. Quando la verza è cotta aggiustate di sale e pepe.
  7. Sformato vegan di cavolfiore
    Sfornate il tortino e fate intiepidire prima di rimuovere la carta forno. Il tortino rimane succoso, quindi è possibile si attacchi un po' alla carta. Coprite con la verza e qualche pinolo tostato. Servite con una spolverata di pepe.

Note

Polpette vegan di verza
Polpette di verza

Con la verza rimasta, provate queste deliziose polpette dorate!

Voti: 4
Valutazione: 5
Tu:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa

Sformato di cavolfiore - Ultima modifica: 2020-12-04T03:27:29+01:00 da Chiara Fumagalli
Sformato di cavolfiore - Ultima modifica: 2020-12-04T03:27:29+01:00 da Chiara Fumagalli