Farinata di ceci alla curcuma in padella - Ultima modifica: 2019-07-26T14:34:21+00:00 da Redazione
Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: facile
25 minuti di preparazione
25 minuti di cottura
Impatto glicemicobasso
310 chilocalorie

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura
Per la salsa

Istruzioni

  1. Amalgamate la farina di ceci con 600 ml d'acqua e proseguite così: Versate la farina di ceci in una ciotola, mescolate l’acqua indicata, copritela e lasciate riposare la pastella almeno per 4 ore, mescolandola un paio di volte. Togliete con il ramaiolo l’eventuale schiuma che si forma in superficie durante il riposo. Preparate, nel frattempo, gli altri ingredienti che aggiungerete alla farinata, come gli ortaggi cotti. Condite la pastella con olio extravergine, spezie, sale e mescolate bene. Infine incorporate gli ingredienti preparati e cuocetela (in forno o in padella). Lasciatela riposare per 10 minuti prima di servirla. È buona anche riscaldata brevemente in forno.Trascorso il tempo necessario mescolate alla pastella 2 cucchiai d’olio, la curcuma, 2 prese di sale e una presa di coriandolo. Quindi tritate l’aglio, le foglie di timo e di rosmarino, poi aggiungeteli al composto.
  2. Preparate la salsa lavorando lo yogurt con l’origano, un cucchiaio d’olio e una presa di sale. Lasciatela insaporire.
  3. Scaldate 2 padelle da almeno 25 cm di diametro, spennellatene il fondo con poco olio e versate in ciascuna metà della pastella. Copritele con i coperchi e fate cuocere le farinate per 12-13 minuti, quindi voltatele e proseguite per altrettanto tempo.
  4. Tagliate a spicchi la farinata e servitela ben calda, accompagnandola con la salsa. Abbinatela a un’insalata di finocchi, carote e semi di zucca.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome