Barba di frate e carote con pesto di timo

Per pulire la barba di frate individuate la base dei singoli mazzetti dove la barba rosa finisce, spezzatela con un colpo secco staccando la sottostante radice e lavatela accuratamente sotto l’acqua corrente per eliminare ogni traccia di terra. All’atto dell’acquisto fate attenzione a non confonderla con la barba di cappuccino, una varietà di cicoria di cui si usa la radice. La cottura consigliata è quella in acqua bollente per pochi minuti: deve restare croccante.

Porzioni Tempo di preparazione Tempo di cottura
4 persone 25 minuti 20 minuti
Ingredienti
Istruzioni
  • Eliminate gran parte del verde delle carote lasciando attaccata l’ultima parte, lavatele e raschiatele. Cuocetele a vapore.
  • Lavate con cura la barba di frate e lessatela in poca acqua. Scolatela e tenetela al tiepido. Potete bere il brodo con succo di limone come aperitivo.
  • Tostate leggermente i semi di girasole in un padellino senza grassi e versateli nel tritatutto insieme alle foglie di timo e di prezzemolo, i capperi, l’aglio: tritate tutto finemente. Trasferite in una ciotola, unite il succo di limone, l’olio e il brodo di cottura della barba di frate necessario per ottenere una salsina abbastanza densa. Aggiustate di sale.
  • Disponete le verdure, ancora calde, su un piatto da portata, alternandole fra loro in modo da formare strisce cromatiche diverse. Cospargete con la salsina e servite. Potete dividere a metà le carote e ridurre a ciuffetti più piccoli la barba di frate, prima di disporle sul piatto. Oppure, tagliare entrambe le verdure e servirle come insalata. Si abbinano bene con pesce cotto a vapore o formaggio fresco.
Barba di frate e carote con pesto di timo - Ultima modifica: 2016-11-17T17:08:27+01:00 da