Residui di erbicida superiori ai limiti nella soia GM


Ad accertarlo uno studio della University of the Arctic della Norvegia

I ricercatori della University of the Arctic della Norvegia - riferisce un articolo de Il fatto alimentare - hanno trovato alte dosi di erbicida Roundup a base di glifosato, prodotto da Monsanto, nel 70% dei campioni di soia geneticamente modificata analizzati, come affermano nello studio pubblicato dalla rivista Food Chemistry .
La soia Roundup Ready (coltura geneticamente modificata a marchio registrato della Monsanto) è stata progettata proprio per resistere all’irrorazione di erbicidi a base di glifosato, ma col tempo le erbe infestanti sono diventate più resistenti agli erbicidi, rendendo necessario un loro utilizzo più massiccio, responsabile dell’accumulo nelle piante.
I ricercatori norvegesi hanno rilevato una media di nove milligrammi di erbicida Roundup per chilogrammo di soia geneticamente modificata. Uno studio della stessa Monsanto del 1999 stabiliva in 5,6 milligrammi per chilogrammo il limite oltre il quale si deve parlare di “livello estremo” di contaminazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here