Ricette con le pesche

Pesche tradizionali e alternative


L’imperativo dell’estate è bere e introdurre sali minerali: niente di meglio allora di una pesca matura, con il suo 90% di acqua e la sua dolcezza è il frutto perfetto e può essere utilizzata in cucina per preparare piatti sorprendenti

Zuccheri semplici e tanto potassio; con questo identikit si presentano le pesche, frutti energetici sia dal punto di vista fisico sia mentale. Ricche di vitamine del gruppo B, combattono l’agitazione da troppo caldo e favoriscono il riposo. Contemporaneamente, grazie a ferro e provitamina A, tengono alto il metabolismo basale, fornendo all’organismo assediato dal caldo ulteriore energia fisica. Questi frutti contengono una buona quantità di luteina e zeaxantina, due antiossidanti che hanno un ruolo determinante per la protezione degli occhi e della vista. Pare, inoltre, che le pesche possano influenzare positivamente il tasso di colesterolo e proteggere quindi l’organismo dalle malattie cardiovascolari.

Esistono moltissime varietà di pesche coltivate nel nostro paese, le varietà conservate presso il CRA sono ben 601. Se paragonate alla decina scarsa di varietà che si sono affermate sul mercato sono davvero numeri enormi, testimonianza di una grande diversità agricola da rispettare e preservare.

Comprate le pesche ben mature o appena mature, senza ammaccature, meglio da colture biologiche, soprattutto per consumare senza rischi la buccia, particolarmente ricca di nutrienti e di fibre.
Questi frutti danno il meglio, in termini di sapore, quando sono mantenuti a temperatura ambiente, ma se volete conservarli più di qualche giorno è meglio tenerli in frigorifero.

Anche pelle e capelli possono approfittare delle virtù benefiche delle pesche, sia in conseguenza del consumo alimentare, sia per applicazione diretta della polpa o dell’olio estratto dai suoi semi. Sulla pelle ha un immediato effetto idratante, tonico e lenitivo, utile in caso di arrossamenti da sole, per attenuare macchie cutanee, per dare luminosità e tonicità alle pelli spente. Sui capelli la polpa svolge un’azione rinforzante, mentre l’olio estratto dai noccioli è ottimo per la pelle del viso: è particolarmente leggero, poco grasso e si assorbe con facilità, ha effetto elasticizzante, calmante e protettivo.

 

Ecco come utilizzare le pesche in 5 ricette dolci e salate da veri gourmet!

Bicchierini aromatici alla pesca
Difficoltà: facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Lisa Casali

Torta rustica di farro alle pesche
Difficoltà: Media
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 35 minuti
Ricetta di Mirna Maggioni

Pesche grigliate con crema di yogurt greco, miele e noci
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 5 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Noci di tofu con cipolle agrodolci e pesche
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 40 minuti
Ricetta di Antonio Scaccio

Insalata ricca con borlotti freschi, pecorino e pesca bianca alla maggiorana
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here