Ortaggi da bere


Freschissimi succhi di frutta e verdure buoni e disintossicanti. Oltre ad avere specifiche proprietà terapeutiche, sono una fonte inesauribile di sali minerali e vitamine, molto utili durante la stagione estiva

I succhi di ortaggi freschi sono tra i migliori alleati nei programmi di disintossicazione, come pure nella vita di ogni giorno. Frutta e verdura hanno infatti notevoli proprietà terapeutiche e sono ricche in micronutrienti che stimolano attivamente i processi di eliminazione. La maggioranza degli ortaggi sono fortemente  alcalinizzanti, possiedono cioè la capacità di legarsi agli acidi per espellerli attraverso i reni e l’urina.
Bere succhi vegetali è, ad esempio, il metodo depurativo ideale per chi soffre di reumatismi e di artrite, con l’unica eccezione degli agrumi.

I succhi disintossicanti
Qualsiasi momento è indicato per bere i “super-succhi” che possiedono eccezionali poteri depurativi, sia che stiate seguendo  uno specifico programma depurativo sia che siate in fase di “mantenimento”. Se, ad esempio, vi sentite “rallentati”, provate per un giorno una dieta liquida a base soltanto di succhi vegetali e, forse, risolverete il problema. Molti naturopati affermano che praticare una dieta del genere un giorno alla settimana può fare bene a chiunque, tranne a chi soffre di una malattia come il diabete.
In una giornata calcolate il consumo di una quantità di succo fresco variabile tra 600 ml  e un litro circa, sorseggiandolo nei diversi momenti della giornata; ma bevete anche molta acqua naturale, sia a temperatura ambiente sia calda.

Succo di carota
Gli oli essenziali contenuti nella carota stimolano la circolazione del sangue a livello dello stomaco e dei tessuti intestinali, rendendo questo succo particolarmente efficace nel migliorare la funzione digestiva, fondamentale per la disintossicazione. Il succo di carota è ricco di vitamine antiossidanti, che contrastano l’azione dei radicali liberi responsabili di varie malattie e dell’invecchiamento precoce. Molti ritengono che esso contribuisca a riequilibrare il peso e a rendere più bella la carnagione: vale la pena provarlo.

Succo di barbabietola
Questo succo di colore viola scuro non ha certo un aspetto dei più invitanti, ma non lasciatevi scoraggiare dall’apparenza. Le barbabietole contengono betaina, una sostanza che stimola le funzioni delle cellule epatiche, protegge il fegato e i dotti biliari e favorisce la disintossicazione.

Succo di sedano
Il succo di sedano è altamente alcalinizzante e stimola il ricambio, perciò se ne raccomanda il consumo in tutte le affezioni o i problemi derivanti dall’accumulo di scorie o tossine nell’organismo, ad esempio nei dolori reumatici o artritici. Regola l’equilibrio, si dice che contrasti l’insonnia e che sia particolarmente utile alle persone anziane. Da solo o in combinazione con altri succhi di verdura, ha un ruolo essenziale nei programmi di disintossicazione.

Come si fa un succo

•    Scegliete ortaggi freschi, di stagione, provenienti da coltivazioni biologiche.
•    Mondateli eliminando le parti rovinate o molto sporche e lavateli sotto l’acqua corrente.
•    Asciugateli e tagliateli a pezzi adatti alla capienza della vostra centrifuga.

Combinazioni di succhi

Ecco alcune utili combinazioni di succhi per i più comuni disturbi
•    Stitichezza: verza, spinaci, sedano e limone
•    Affezioni cutanee: carota, barbabietola e sedano
•    Artrite: carota, sedano e verza
•    Ipertensione: barbabietola, sedano e carota
•    Asma e catarro: ravanello e carota
•    Sinusite: miscelare succo di limone, succo di rafano, succo d’aglio e un cucchiaio di miele. Consumarne un cucchiaio da tè 4 volte al giorno
•    Sistema nervoso: limone, lime e ananas

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here