Noci, curcuma o bacche di goji?

 

Il salutismo in cucina è sempre più diffuso tra gli italiani. I superfood sono ormai un must e non si tratta solo delle bacche dai nomi esotici.

Nielsen ha condotto una ricerca internazionale coinvolgendo 63 Paesi, Italia inclusa, su un campione di ben 30.000 persone, dal titolo Health/Wellness: food as medicine. Si conferma il nostro grande interesse per l’alimentazione e suoi risvolti sul benessere della persona, arrivando, un terzo degli intervistati italiani, a riconoscere come alcuni particolari cibi possano addirittura candidarsi a sostituire le medicine.

I cibi-medicina

4 italiani su 10 sono alla ricerca di fonti di proteine alternative alla carne (dovrebbero conoscerci per poter reperire tutte le ricette che desiderano!). Ottima nomea hanno i tradizionalissimi fagioli (consumati dal 47% degli intervistati), poi il (46%) e anche il salmone (45%) che però, a mio parere, ha una fama sproporzionata rispetto al reale valore nutrizionale (meglio il pesce azzurro, per quanto meno amato forse per il sapore e, in effetti, per la minor praticità in cucina).

Ma chi vince su tutti sono lo yogurt – giustamente, che sia di latte vaccino o no, è un’importante fonte di fermenti lattici benefici – che sono consumati dal 59% della popolazione e le noci – il più gustoso tra gli anticolesterolo – amati dal 49% degli intervistati.

Ma il dato forse più curioso è che gli italiani si sono fatti sedurre alla grande dalle bacche di goji, tanto che risultiamo il paese europeo che ne consuma di più: il 16% degli intervistati contro, ad esempio, il 6% in Spagna, Inghilterra e Germania. In effetti, 7 italiani su 10 sono certi che questa bacca possa essere utilizzata a scopo curativo. Chissà se questa tendenza sarà sostenuta anche dalla diffusione delle bacche di goji fresche, di produzione italiana, che si sta sviluppando in particolare in Calabria, come coltivazione biologica.

Dopo le bacche di goji segue a ruota la curcuma, spezia di gran successo in questi tempi, considerata superfood dal 60% degli italiani intervistati. Infine, torniamo sul tradizionale con i mirtilli, bacca consumata con frequenza in circa il 30% dei casi.

Buoni propositi

Lo stile alimentare è anche oggetto di riflessioni e desideri di cambiamento. Alla domanda: Come intendi variare la tua alimentazione nei prossimi 12 mesi?  il 40% ha risposto che mangerà più frutta e verdura, il 29% ridurrà il consumo di alimenti ricchi di zuccheri, il 27%  ridurrà  il consumo  di alimenti  ad alto  contenuto  di grassi ,  il 25%  consumerà  porzioni  ridotte,  il 23%  mangerà  snack  meno  frequentemente,  il 20% mangerà più riso o cereali e il 19% mangerà più superfood.le fonti di informazione sul cibo sano

Uscendo dalla ricerca, una domanda: i superfood fanno anche dimagrire? Quali, in particolare? Se vi interessa la risposta dovete solo pazientare qualche settimana: il 27 aprile esce il numero di maggio di Cucina Naturale con, tra le altre cose, anche un servizio dedicato proprio a questo tema.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here