Green
L’ecobag, il packaging da freezer sostenibile


Il nuovo sacchetto di imballaggio di Frosta realizzato a ridotto impatto ambientale e riciclabile nella carta. È composto da cellulosa e da una minima quantità di PE

Una grande novità nell'industria alimentare: l'ecobag per surgelati. A crearlo è stata Frosta, azienda impegnata in una produzione responsabile. È una rivoluzionaria innovazione tecnologica, tutta italiana, sviluppata per un settore storicamente vincolato agli imballaggi in plastica.

Il packaging è composto da cellulosa e da una minima quantità di PE e la riduzione dell’impatto ambientale che apporta è sensibile. Dai dati basati sul processo produttivo del minestrone Classico La Valle degli Orti, si stima, grazie all'ecobag, una diminuzione di più del 70% di plastica e di circa il 40% di CO2 prodotta rispetto alle confezioni precedenti.

Inoltre, la mancanza della fase di sbiancamento della carta evita l'utilizzo di molte sostanze chimiche, lasciando la carta grezza e riducendo al minimo l'impatto ambientale dei processi produttivi. 

L’intero processo di produzione è certificato da ATICELCA (Associazione tecnica italiana cellulosa e carta) che valuta il grado di riciclabilità di materiali e prodotti a prevalenza cellulosica, cioè carta e cartone.

 

 


L’ecobag, il packaging da freezer sostenibile - Ultima modifica: 2020-02-13T09:51:03+01:00 da Redazione
L’ecobag, il packaging da freezer sostenibile - Ultima modifica: 2020-02-13T09:51:03+01:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome