E' possibile fare spuntini e pranzi veloci facendo attenzione alla salute e senza rinunciare alla bontà? Ecco cosa scegliere e cosa prepararsi a casa

5 ricette veloci: Insalata ricca con kiwi e noci - Sandwich con formaggio e pomodori secchi - Linguine alla salsa di pinoli e maggiorana - Crostini alla napoletana - Macedonia lampo

Il tempo per preparare da mangiare, soprattutto per il pasto di mezzogiorno, si è via via ridotto. Il numero di persone che per motivi di lavoro consumano fuori casa il pasto di mezzogiorno è molto elevato. Le famiglie in cui entrambi lavorano hanno anche meno tempo da dedicare quotidianamente alla preparazione della cena che per molti è l’unico pasto che li vede tutti riuniti. Con un po’ di accortezza si può comunque conciliare la scarsità del tempo a disposizione con le esigenze di mangiare piatti buoni e sani, senza dover ricorrere ai sughi pronti, alle scatolette o ai piatti precotti. Vediamo allora quali criteri adottare per fare a mezzogiorno un pranzo sano, anche se consumato in fretta.

Invece del solito panino

Il panino può essere una soluzione, ma non può rappresentare l’unica possibilità per risolvere in modo veloce ed economico il problema del pasto veloce fuori casa. Il panino, nel tempo, diventa tedioso e insufficiente a soddisfare completamente l’appetito e a lungo andare può anche creare qualche problema. Meglio cercare allora un locale dove ci siano a disposizione anche dei piatti unici  caldi o freddi, a seconda della stagione. Dal punto di vista nutrizionale il piatto batte il panino per il suo supporto nutritivo più bilanciato, inoltre offre l’occasione di consumare più verdura a tutto vantaggio della salute e della linea.

Da casa mi porto…

Chi ha lo spazio dove consumare un piccolo pasto formato da alimenti preparati e portati da casa può risolvere il problema tempo e la mancanza di cottura in vari modi. Lo yogurt intero associato a fiocchi di cereali e frutta fresca, una fetta di pizza o di torta salata fatta in casa, delle uova sode con crudité di verdure, insalate di pasta o di riso preparate a casa in precedenza sono alcune soluzioni che richiedono poco impegno e permettono di fare un pasto nutritivamente valido. Per arrivare fino all’ora di cena senza avere i crampi allo stomaco per la fame, ottimo è fare uno spuntino a metà pomeriggio con frutta fresca o crackers non salati, biscotti ai cereali, barrette di muesli. Gli snack confezionati come le merendine pronte sono spesso troppo ricchi di grassi e di zuccheri oltre che di additivi per cui non rappresentano, se consumati abitualmente, una soluzione sana ed equilibrata per ridare la carica quando se ne ha bisogno. Altrettanto sbagliato è mangiucchiare tutto il giorno perché non si è avuto il tempo di nutrirsi adeguatamente. Per evitare questo pericolo è buona norma fare una prima colazione energetica e nutriente che permetta poi di fare un pasto di mezzogiorno leggero e veloce senza problemi di crolli energetici e di fame durante la mattinata.

In casa mi preparo…

Chi ha la fortuna di avere il tempo  di tornare a casa per consumare il pasto di mezzogiorno non la sprechi con qualche frettoloso piatto di salumi e formaggio. In fondo per cuocere degli spaghetti ci vogliono 15 minuti. Un piatto veloce e sano sono gli spaghetti aglio e olio: spolverati con grana grattugiato e conditi con olio a crudo costituiscono un piatto unico veloce e semplice oltre che energetico. Per chi ama il panino imbottito, può rappresentare una soluzione veloce un toast fatto in casa con opportune sostituzioni: fette di pane casereccio invece del pan carré, fontina o mozzarella invece delle fettine di formaggio confezionate, paté di olive o carciofi per farcire. Un’altra idea gustosa e semplice è preparare al momento la “pizza finta”: mettete in forno una larga fetta di pane, quando è leggermente tostata ricoprirla con mozzarella a fette, un’acciughina, capperi, pomodoro a fette. Infornate finché il formaggio non comincia a filare.

Veloce con le verdure

Il modo più semplice e sano per cucinare quando il tempo è poco, è mangiare il più crudo possibile. Le verdure sono la soluzione ideale anche se l’obiezione più comune è che per lavarle ci vuole troppo tempo. Non per tutte è così. Il finocchio, le carote, il cavolo cappuccio, il sedano, i pomodori, l’insalata belga sono tutti ortaggi che richiedono pochissimo tempo per essere lavati e preparati.

Solo frutta per disintossicarsi

A casa (anche sul lavoro) si può risolvere il problema di un pasto veloce con un pasto di sola frutta. Tutta la frutta si adatta perfettamente all’esigenza di sbrigarsi in cucina. Ottimo utilizzare l’avocado che da solo costituisce un pasto, poiché è ricco di grassi insaturi, di proteine e di vitamine. Va consumato maturo, tagliato a dadini e mischiato a frutta preparata adeguatamente oppure in versione salata con un’insalata di verdure crude. Il pasto di sola frutta è indicato a chi ha problemi di sovrappeso, a chi vuol fare ogni tanto un pasto disintossicante e diuretico, a chi ha provveduto a fare una robusta colazione al mattino. Da rivalutare anche la frutta secca. Se associata a insalate di verdura o frutta aumenta l’apporto energetico e nutritivo creando piatti praticamente completi.

Ecco alcune proposte “subito” pronte!

Insalata ricca con kiwi e noci
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Marco Bianchi

Sandwich con formaggio e pomodori secchi
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Doris Fritzsche

Linguine alla salsa di pinoli e maggiorana
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 10 minuti
Ricetta di Monica Lanfranco

Crostini alla napoletana
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 12 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Macedonia lampo
Difficoltà: Facile
Preparazione: 0 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Piera Gatti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here