Utilizziamo la cottura a vapore per portare in tavola gratificanti piatti a base di verdura e legumi, cereali e pesce in modo da gustare una cucina sana, leggera e delicata che preserva i valori nutrizionali del piatto

5 ricette al vapore: Cipolle al vapore ripiene di legumi - Riso con gli spinaci - Purè di finocchi all'aneto con gamberi al vapore - Insalata tiepida di persico con radicchio, arance  e noci - Timballini di carote

Pietanze gustose, colorate, in poche parole piacevoli e nello stesso tempo povere di grassi e calorie. Mangiare così è un po’ il desiderio di tutti e per raggiungere lo scopo si cercano sempre nuovi stratagemmi, talvolta con l’aiuto di tecnologie super raffinate come quelle che permettono di produrre i cibi “light” industriali. In realtà l’ispirazione per l’arte culinaria all’insegna della leggerezza ci può venire anche da tradizioni culinarie vecchie di millenni. È il caso, della cucina orientale in cui predomina la cottura rapida, al vapore o stufata, con pochi condimenti. Risultato: i cibi conservano meglio sapore e principi nutritivi, sono più digeribili e gradevolissimi da vedere, poiché forme e colori si mantengono quasi inalterati. C’è poi da aggiungere che questo modo di cucinare previene la formazione di eventuali composti indesiderabili, come quelli che derivano dalla frittura dei grassi o dall’eccessiva doratura delle carni.

Provate queste ricette e valutate i risultati!

Cipolle al vapore ripiene di legumi
Difficoltà: Media
Preparazione: 40 minuti
Cottura: 140 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Riso con gli spinaci
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 25 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Purè di finocchi all'aneto con gamberi al vapore
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Insalata tiepida di persico con radicchio, arance e noci
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 10 minuti
Ricetta di Magiche Gemme Club

Timballini di carote
Difficoltà: Media
Preparazione: 35 minuti
Cottura: 25 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here