La dieta per l’equilibrio ormonale


Basta con la guerra ai chili di troppo!
La conoscenza del bioritmo ormonale femminile e l’individuazione del tipo ormonale a cui appartenete sono decisivi. Dimagrire è più facile se si riesce a collaborare con il proprio corpo anziché combatterlo

Editore: Tecniche Nuove
Pagine: 192
Formato: 17x23,5 cm
Anno: 2011
Prezzo: 21,90 euro

Basta con la guerra ai chili di troppo!
La conoscenza del bioritmo ormonale femminile e l’individuazione del tipo ormonale a cui appartenete sono decisivi.
Dimagrire è più facile se si riesce a collaborare con il proprio corpo anziché combatterlo.
Il testo spiega in che modo gli ormoni del metabolismo e dello stress e gli ormoni sessuali influenzano la vita di una donna e perché gli sbalzi ormonali dei messaggeri, come l’estrogeno, si riflettono sulla forma fisica.
Vi sono poi capitoli dedicati alla forma fisica e ad esercizi per combattere lo stress.

I punti del testo

DIRETTORI INVISIBILI: In che modo gli ormoni del metabolismo e dello stress e gli ormoni sessuali influenzano la vita di una donna e perché gli sbalzi ormonali dei messaggeri, come l’estrogeno, si riflettono sulla forma fisica.
FORMULA DELL’INSULINA: Ogni tipo ormonale femminile è caratterizzato da difficoltà metaboliche diverse. La dieta dissociata con controllo insulinico e le ricette basate sul principio del “Dimagrisci dormendo” (dal titolo del famoso libro del Dr. Pape) vi offrono la possibilità di consumare gli alimenti giusti al momento giusto.
ATTIVITÀ FISICA: Lo yoga favorisce l’equilibrio ormonale, l’allenamento, di potenziamento e resistenza modellano la figura e vi donano una nuova sensazione corporea. Studiati in base al tipo ormonale femminile.
METODO ANTISTRESS: Gli esercizi di mindfulness aiutano a regolare gli ormoni dello stress, come il cortisolo, e a prevenire gli attacchi di fame.

Gli autori

Detlef Pape
Detlef Pape è specialista in medicina interna, da alcuni anni tiene corsi di scienze dell’alimentazione presso l'Accademia di formazione e specializzazione medica della Camera dei medici del Nordrhein.

Beate Quadbeck

Beate Quadbeck è specialista in medicina interna, endocrinologia e diabetologia a Düsseldorf. Svolge inoltre attività di docenza presso la clinica universitaria di Duisburg-Essen.

Anna Cavelius

Anna Cavelius dopo la laurea in filosofia (M.A.), ha cominciato l’attività di autrice e revisore di testi medici e psicologici e da allora ha pubblicato varie guide e opere specialistiche di successo.


Insalata di pomodori con tortilla alle zucchine

Per 2 persone • Preparazione: 30 min.
Ingredienti:
400 g di zucchine • 2 cucchiai di olio d’oliva • 3 uova • 200 ml di latte parzialmente scremato (1,5% di grassi) • sale • pepe nero macinato fresco • 50 g di gamberetti piccoli
cotti e sgusciati • 500 g di pomodori aromatizzati • 1⁄2 mazzetto di basilico • 3 cucchiai di
aceto balsamico bianco • 3 cucchiai di brodo robusto vegetale o di pollo • 1 cucchiaino di
senape media
1 Lavare le zucchine, mondarle e tagliarle a fettine sottili. Scaldare un cucchiaio di olio in una padella antiaderente grande e farvi rosolare le zucchine per circa 5 minuti voltandole di quando in quando.
2 Emulsionare le uova con il latte, il sale e il pepe. Distribuire sopra le zucchine, coprire la padella con un coperchio e lasciar rapprendere il composto per circa 10 minuti a fuoco lento. Quando le uova si sono rapprese, distribuirvi i gamberetti e lasciarli scaldare per qualche istante.
3 Nel frattempo lavare i pomodori, asciugarli e tagliarli a fette eliminando il picciolo. Lavare il basilico e asciugarlo, staccare le foglioline. Emulsionare l’aceto balsamico con il brodo di pollo o vegetale, la senape e l’olio d’oliva rimasto. Aggiustare di sale e pepe. Condire le fette di pomodoro e le foglie di basilico con la salsa.
4 Far scivolare la tortilla di zucchine su un piatto grande e tagliarla a pezzi. Servire con l’insalata di pomodori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here