La cucina a crudo


Cominciare i pasti con un alimento crudo ben dispone il sistema digestivo, aumenta il senso di sazietà e dovrebbe essere una regola per tutti, a colazione, pranzo e cena
Autore: Giuseppe Capano
Editore: Tecniche Nuove
Pagine: 128
Formato: 14,3 x 21 cm
Prezzo in promozione (cartaceo): 7,92
Prezzo in promozione (digitale - pdf): 5,60
Acquista

Cominciare i pasti con un alimento crudo ben dispone il sistema digestivo, aumenta il senso di sazietà e dovrebbe essere una regola per tutti, a colazione, pranzo e cena. È possibile però, anche senza diventare crudisti completi, organizzare dei pasti interi senza cuocere gli alimenti, in particolare frutta, verdure, germogli, fiocchi di cereali, bulgur e couscous. Si può fare in tutte le stagioni dell’anno, non soltanto in primavera o estate, come sembrerebbe più ovvio. Si possono mangiare crudi anche alcuni alimenti di origine animale, purché freschissimi e di sicura provenienza, come uova, pesce e carne bovina. Il segreto sta nei condimenti: olio extravergine di qualità, marinature con sale e succo di agrumi, utilizzo di erbe aromatiche e spezie. Crudo non vuol dire necessariamente freddo o gelato: è possibile, infatti, intiepidire i piatti che lo richiedono (portandoli a 30-40 °C) senza perdere il profilo enzimatico e vitaminico delle materie prime. Con circa 100 ricette dall’antipasto al dolce.

L’autore

Giuseppe Capano

Giuseppe Capano Chef, scrittore e divulgatore, ha collaborato con medici e nutrizionisti e ha scritto numerosi libri: La cucina a crudo; A tavola con il diabete (con Barbara Asprea); Ipertensione curarla a tavola (con Bruno Brigo); Olio crudo e cotto (con Luigi Caricato); La cucina a basso indice glicemico (con Barbara Asprea). Collabora da oltre 16 anni con Cucina Naturale gestisce il portale cucinaesalute.com, e il blog giuseppe-capano.cucina-naturale.it

1 COMMENTO

  1. […] “Il concetto del crudo si può estendere a buona parte degli alimenti, in particolare quelli di origine vegetale, presenti nelle varie stagioni dell’anno. Non si tratta di una cucina crudista come oggi è molto in voga e che rispecchia una precisa filosofia e approccio alimentare, in questo libro l’interesse è stato rivolto alla fattibilità reale di una cucina che pur contemplando alimenti non solo vegetali e produzioni tipiche dell’uomo come i formaggi rinuncia alla cottura come principio guida utilizzando i comuni strumenti trovabili in qualsiasi cucina domestica senza la necessità di possedere attrezzature dedicate e specifiche come l’essiccatore. Di per se un eccellente strumento, ma certo ancora poco diffuso e soprattutto con la necessità di una programmazione lunga rispetto alla preparazione di una ricetta. Altro aspetto è stato quello di voler ricalcare i tratti ben distinti della dieta mediterranea che nel bene e nel male rimane il modello di riferimento forse più affidabile rispetto ai temi legati alla salute, sia in chiave preventiva che di aiuto al superamento delle patologie legate strettamente all’alimentazione. ……le caratteristiche complessive delineano anche una cucina non solo dietetica e gustosa, ma tendenzialmente molto veloce e ben rispondente alle esigenze e alle problematiche di tempo e organizzazione tipiche della società moderna. Per altro con un risvolto estremamente interessante conseguenza naturale della scelta di determinate materie prime rispetto ad altre; la quasi totale assenza di glutine se non per un numero piccolissimo di piatti. Mi piace, e ne sono particolarmente fiero, ribadire che tutto questo è in ogni caso caratterizzato dall’uso migliore che si possa fare dell’olio extravergine d’oliva, un alimento-condimento straordinario che soprattutto a crudo sprigiona il meglio degli aromi, dei profumi e delle intrinseche qualità organolettiche che possiede, senza contare il ruolo di prevenzione e regolazione di molte malattie sempre più riconosciuto e sottolineato dalla moderna scienza nutritiva.” Trovate altri riferimenti e un comodo link per l’acquisto online del libro a questo indirizzo. […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here