“L’autorizzazione alla coltivazione del mais transgenico in Spagna deve essere revocata”


Lo chiedono 13 organizzazioni del biologico e ambientaliste per prevenire l’incrocio con una forma ancestrale di mais comparsa recentemente nella penisola Iberica e che si sta diffondendo rapidamente come infestante. Il rischio è la nascita di un’infestante geneticamente modificata

Qualche giorno fa – riferisce un comunicato stampa di Ifoam UE - fa tredici organizzazioni europee attive sulle questioni riguardanti l’agricoltura e l’ambiente (Amigos de la Tierra, Andalucia; Libre de Trangénicos Plataforma; CECU - Confederación de Consumidores y Usuarios; COAG - Coordinadora de Organizaciones de Agricultores y Ganaderos; Ecologistas en Acción; Ecovalia; Foundation on Future Farming; IFOAM EU; Red de Semillas "Resembrando e Intercambiando"; Save our Seeds; SEAE - Sociedad Española de Agricultura Ecológica; Testbiotech; The Software AG Foundation) hanno lanciato un allarme ufficiale alla Commissione Europea riguardo la comparsa in Spagna di una forma ancestrale del mais coltivato, la “teosinte”, che si sta sviluppando rapidamente come specie infestante. La ragione dell’allarme risiede nel fatto che la “teosinte” e il mais, incluso quello geneticamente modificato coltivato in Spagna, potrebbero incrociarsi dando luogo ad ibridi e con il rischio della comparsa di varietà geneticamente modificate della pianta infestante. Le tredici organizzazioni hanno chiesto alla Commissione Europea e al governo spagnolo di sospendere l’autorizzazione alla coltivazione del mais transgenico MON810 nel 2016. La motivazione di questa richiesta è che sarebbe venuta meno una delle condizioni che aveva portato all’autorizzazione della coltivazione, vale a dire la convinzione che il mais transgenico non avrebbe potuto incrociarsi con altre specie fatto che, imprevedibilmente si è rivelato falso con la comparsa in Spagna della “teosinte”. (trad. Franco Travaglini)

Leggi tutto il comunicato stampa

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome