Ricette con la frutta
I fichi in cucina

Foto di Laila Pozzo

Verdi o neri, la stagione dei fichi è finalmente arrivata! Morbidi, zuccherini, avvolgenti, uno tira l'altro, ecco come prepararli in maniera facile, ma d’effetto

Sacro in alcune culture, protagonista di molte storie e leggende, l’albero del fico ama il clima soleggiato dell’area del Mediterraneo, dalla Spagna alla Turchia. I suoi frutti vengono raccolti una-due volte l’anno. Mentre in tarda primavera maturano i cosiddetti fichi fioroni o primaticci (destinati in buona parte all’essiccazione), è a fine estate che si ha la produzione dei “veri” fichi, chiamati anche forniti. Sono frutti dalla buccia che va dal giallino al verde, con una polpa chiara, oppure frutti con la buccia viola-nera, la cui polpa è di un rosso intenso. Fra le tante varietà coltivate in Italia, le più conosciute sono la Brogiotti (con buccia sia nera che chiara), la Dottato, la Gentile, la Troiano, e il Fico bianco del Cilento. Tra le qualità più rare e antiche, quasi scomparse, troviamo la San Pietro, la Paradiso e il Fico dell’Osso.

Verdi o neri?

A parte il giusto grado di maturazione, per cucinare le ricette a base di fichi è possibile utilizzare le diverse qualità abbastanza indifferentemente. Tuttavia, qualche indicazione di massima esiste. Ad esempio, è buona norma prediligere i fichi verdi per le preparazioni in cui il frutto intero o tagliato deve mantenere un aspetto compatto. Mentre sono consigliabili i fichi neri quando la polpa viene sminuzzata e ridotta in salse, confetture o farce.

Proprietà nutrizionali

Il fico è costituito per l’80% circa d’acqua e, in piccola percentuale, da proteine e grassi. Gli zuccheri (19%) conferiscono un sapore molto dolce anche se, in realtà, il contenuto calorico risulta medio o comunque molto inferiore ad altra frutta come uva e mandarini. Ha un indice di sazietà medio e un discreto contenuto in fibra solubile: nel frutto si trova infatti una massa gelatinosa ricca di pectine solubili. I minerali presenti nei fichi sono rappresentati da calcio, potassio, ferro, sodio e fosforo e le vitamine dalla provitamina A, B6, C e la PP. Nel frutto fresco sono contenuti enzimi digestivi che facilitano l’assimilazione dei cibi.

Ecco alcune proposte che uniscono gusto e originalità.

Millefoglie ai fichi con zucchine, patate dolci e feta
Difficoltà: facile
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Diletta Poggiali

Ravioli ai fichi con salsa di scalogni alla salvia
Difficoltà: Media
Preparazione: 40 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Composta di fichi bianchi allo zenzero
Difficoltà: Media
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 5 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Dessert di fichi e quenelle di ricotta al cioccolato bianco
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Cubi di fichi con schegge di caramello
Difficoltà: facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 10 minuti
Ricetta di Stefano Navaro

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here