Frutti di bosco per le signore


Altro che fiori o cioccolatini: la prossima volta che andate a trovare zie, nonne o anche mamme, portate loro un bel cestino di frutti di bosco. Secondo una lunga indagine Usa pubblicata sugli Annals of Neurology e che ha coinvolto più di 16mila donne con un età maggiore di 70 anni, il consumo di fragole e di frutti di bosco si è rilevato prezioso per la salute del cervello. Oltre alla riduzione del danno neuronale, è stato rilevata una migliore capacità cognitiva delle donne in esame rispetto ad altri gruppi che hanno dichiarato consumi bassi di questi tipi di frutti, noti per essere una delle migliori fonti alimentari di importanti sostanze antiossidante come i flavonoidi. E per cominciare ad arrestare il declino cognitivo da oggi, vi propongo una buon dessert a base di fragole, come quello della foto. Mirtilli, lamponi e more non sono ancora di stagione...

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome