Cucina naturale con la zona


Ecco una “dieta” adatta per perdere qualche chilo e ritrovare la forma perduta. La “Zona naturale”, argomento di questo libro, si distingue dalla Zona di Sears, dalla quale prende le mosse, perché non fa uso di integratori e preferisce gli alimenti propri della cucina naturale, mantenendo comunque l’equilibrio tra i vari nutrienti in ogni pasto

Editore: Tecniche Nuove
Pagine: 128
Formato: 21x14,3 cm
Anno: 2012
Prezzo: 9,90 euro

Ecco una “dieta” adatta per perdere qualche chilo e ritrovare la forma perduta. La “Zona naturale”, argomento di questo libro, si distingue dalla Zona di Sears, dalla quale prende le mosse, perché non fa uso di integratori e preferisce gli alimenti propri della cucina naturale, mantenendo comunque l’equilibrio tra i vari nutrienti in ogni pasto. Fa dimagrire e disintossica perché limita l’apporto di calorie; è composta di alimenti che danno sazietà; incoraggia il consumo di verdura, frutta, carne e pesce; tra i cereali dà la preferenza a quelli a basso indice glicemico. Inoltre considera l’attività fisica, almeno 30 minuti al giorno, fondamentale per la sua buona riuscita. Il libro contiene menu settimanali per lei e per lui con le relative ricette. a, nuotare, fare giardinaggio.

L'autore

Angela Colli
Angela Colli insegna scienze nelle scuole superiori, collabora con la rivista Cucina Naturale. È autrice di altri libri usciti in questa stessa collana: Le calorie, Il cibo per lo sport, Lo yogurt e gli alimenti fermentati, Cucina naturale con la Zona. Vive e lavora a Pavia.

Budino di orzo con frutta secca

Preparazione: 15’
Cottura: 20’
Difficoltà: bassa
vegetariano, senza uova e latticini

Ingredienti per 4 persone:
1 tazza di caffè d’orzo forte,
3 tazze di succo di mela,
3 tazze di acqua,
3 cucchiai di fiocchi d’agar-agar,
150 g di mandorle e nocciole
sgusciate in parti uguali,
50 g di uvetta passa,
cannella q.b.

1. Fate bollire qualche minuto l’agaragar nell’acqua insieme al succo di mela, alla cannella e aggiungete un pizzico di sale.
2. Unite poi il caffè d’orzo e fate cuocere ancora 10 minuti; versate il tutto in uno stampo per budino e lasciate raffreddare.
3. Abbrustolite le mandorle e le nocciole in una padella, mescolando bene per evitare di bruciacchiarle, poi tritatele finemente.
4. Aggiungete la frutta secca al budino, che si sarà in parte rappreso, mescolate e mettete il tutto in frigorifero per circa 1 ora e poi servite.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here