E' tra le spezie più antiche conosciute al mondo. Utilizzato sia sotto forma di semi, più delicati, sia come foglie fresche, più amare, conferisce ai piatti un aroma inconfondibile, con un lieve sapore si limone

5 ricette con il coriandolo: Crema di lenticchie rosse con yogurt e coriandolo - Polpettine di riso e cannellini alla curcuma e coriandolo - Salsa con cipolla e coriandolo - Triangoli con ratatouille cruda al mango con triglie e coriandolo - Vellutata di carciofi al coriandolo

Il coriandolo ha sapore caldo, aromatico e dolce con uno stile fresco agrumato, tra il limone, l’arancio e la salvia. I frutti spuntano tra giugno e luglio, le ombrelle vengono colte a fine estate, recise al mattino presto quando il coriandolo è ancora umido di rugiada, poi essiccate in mazzi appariscenti, appesi in luoghi ombreggiati. Infine vengono battute all’interno di un sacchetto per separarne i semi quando scuriscono. Questi vengono conservati interi, in recipienti di vetro scuro. La sua terra d’origine è il Medio Oriente, ma purché esposta al sole, questa pianta si è adattata facilmente ai climi temperati.
Numerosi gli impieghi in cucina del coriandolo, nella cucina araba, in quella orientale e parzialmente nel Sud America, anche se è l’India il maggiore coltivatore al mondo. I semi di coriandolo macinati costituiscono l’ingrediente principale del curry e del garam masala. Molto delicato, può essere utilizzato in notevoli quantità senza che alteri il sapore dei piatti. Il suo gusto si armonizza particolarmente con quello dell’aglio, del peperoncino, dei chiodi di garofano e del cumino e si adatta perfettamente ai piatti di verdura.  Si abbina perfettamente a cipolle, patate, lenticchie, funghi e barbabietole. Dà vivacità ai piatti di pesce. Del coriandolo si usano le foglie fresche o i semi. Questi ultimi, meno piccanti delle foglie, interi o sminuzzati, sono eccellenti nelle zuppe e nelle salse di pomodoro. Meglio pestarli poco prima dell’utilizzo e tostarli leggermente.
Il coriandolo ha proprietà digestive, aromatizzanti, antisettiche e stimolanti. Contiene acido petroselinico, una sostanza studiata nei laboratori farmaceutici per la sua azione antivirale, particolarmente efficace nel contrastare le infezioni alle alte vie respiratorie. È ideale per chi ha facilmente disturbi alla gola, per chi è particolarmente sensibile al freddo e durante la convalescenza post influenzale. È, inoltre, un ottimo disinfettante delle pareti intestinali.

Ecco alcune ricette con tutto l’aroma del coriandolo.

Crema di lenticchie rosse con yogurt e coriandolo
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Polpettine di riso e cannellini alla curcuma e coriandolo
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 25 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Salsa con cipolla e coriandolo
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Triangoli con ratatouille cruda al mango con triglie e coriandolo
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 5 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Vellutata di carciofi al coriandolo
Difficoltà: Media
Preparazione: 40 minuti
Cottura: 60 minuti
Ricetta di Giuseppe Calabretta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here