BolognaFiere perfeziona la partnership che darà vita al “Parco della biodiversità”


Al suo interno ospiterà il Padiglione del biologico e del naturale, con la collaborazione di FederBio. "Questo ci permetterà di ribadire - ha detto Paolo Carnemolla, presidente della Federazione - che quella biologica è l'agricoltura del futuro, in grado di nutrire il nostro Pianeta"

Alla presenza di Giuseppe Sala, Amministratore Delegato di Expo 2015 S.p.A. e Commissario unico delegato del Governo per Expo Milano 2015, di Duccio Campagnoli, Presidente di BolognaFiere S.p.A., di Gian Luca Galletti,  Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e di Maurizio Martina, Ministro delle politiche agricole con delega all'Expo, è stata presentata a Milano la partnership tra BolognaFiere ed EXPO Milano 2015.
L'accordo, che rende BolognaFiere Official Partner di Expo Milano 2015, prevede la realizzazione del Biodiversity Park, l'area tematica dedicata alla biodiversità agraria e all'agricoltura biologica, un luogo espositivo nel quale si affronteranno le tematiche fondamentali del tema “Feeding the Planet, Energy for Life”, che ospiterà al suo interno il Padiglione del Biologico e del Naturale, grazie alla collaborazione con FederBio. 
”Parlare di alimentazione e di futuro del Pianeta - ha detto Duccio Campagnoli, Presidente di BolognaFiere S.p.A, -delle sfide globali per assicurare nutrimento e sviluppo sostenibile significa fare un chiaro riferimento alla biodiversità agraria, alla sua evoluzione e alla sua salvaguardia anche grazie a un metodo agricolo, quello biologico, che per sua vocazione svolge un compito molto importante nella conservazione e nella implementazione della biodiversità e delle caratteristiche ambientali. Il percorso al quale BolognaFiere ha fortemente creduto e che ha voluto intraprendere,  anche grazie all'esperienza collegata a SANA, (Il Salone leader italiano del Biologico e del Naturale organizzato da BolognaFiere), e che ha portato alla definizione della partnership strategica con EXPO 2015. L'obiettivo è quello di valorizzare le eccellenze italiane, dell’agricoltura, dell’impresa e dell’associazionismo  legato al rispetto della natura permettendo a queste realtà di essere protagonisti di un’area tematica fondamentale dell’Esposizione Universale. Il Biodiversity Park sarà un viaggio all’interno delle tante opportunità che la biodiversità e agricoltura biologica offrono per declinare l’importante tema “Nutrire il Pianeta”.
"Un risultato – ha commentato Paolo Carnemolla, Presidente di FederBio - frutto del lavoro congiunto di BolognaFiere e di FederBio, che sin dall'ultima edizione di SANA hanno ritenuto strategico sviluppare tutto l’impegno necessario per garantire anche all’agricoltura biologica e ai prodotti e servizi ad essa collegati, una presenza da protagonista in EXPO Milano 2015. Grazie all’impegno del Ministro Martina, che ha condiviso questo importante obiettivo già partecipando all’ultima edizione di Sana, si era previsto che all’Expo Milano 2015 vi fosse una promozione complessiva del biologico italiano. Questo percorso ha permesso di raggiungere gli accordi che vedono impegnata BolognaFiere, accompagnata da FederBio quale main partner, per realizzare e gestire il grande Parco della Biodiversità e il Padiglione del Biologico e del Naturale. Una collocazione fortemente strategica e di grande valore culturale, che vedrà come partner il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ed il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Questo risultato straordinario ci permette di ribadire il ruolo dell'agricoltura biologica italiana come modello produttivo che tutela la biodiversità. L'agricoltura biologica, grazie alle sue caratteristiche e alle regolamentazioni a cui è sottoposta, risponde in pieno al tema di EXPO "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita", garantendo tutela dell'ambiente, della biodiversità e del benessere dell'uomo. L'agricoltura bio è dunque l'agricoltura del futuro, in grado di nutrire il nostro Pianeta".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here