“BioFrontiere”


Un progetto coordinato dall'INEA, in collaborazione con lo IAMB, che ha come obiettivo principale quello di favorire il processo di internazionalizzazione delle imprese biologiche italiane per contribuire allo sviluppo del settore

Il progetto di ricerca "La proiezione internazionale dell'agricoltura biologica italiana - BIOFRONTIERE" – si legge in un articolo di Agricoltura italiana on line - è stato finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, ed è coordinato dall'INEA (Istituto nazionale di economia agraria), in collaborazione con lo IAMB (Istituto agronomico mediterraneo Bari). Il progetto ha come obiettivo principale quello di favorire il processo di internazionalizzazione delle imprese biologiche italiane per contribuire allo sviluppo del settore. In particolare si propone di:
- migliorare il grado di conoscenza della realtà produttiva biologica italiana in relazione all'internazionalizzazione, evidenziando in particolare le aree di maggiore difficoltà per le imprese nazionali;
- migliorare la conoscenza di realtà economiche, produttive e istituzionali estere potenzialmente utili ad un migliore posizionamento e un aumento del grado di apertura del settore agricolo e agroalimentare biologico nazionale sui mercati esteri;
-verificare la sostenibilità di modalità alternative di realizzazione del processo di internazionalizzazione del biologico italiano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here