Arriva il Biodistretto Vitivinicolo


L’iniziativa parte dal Comune di Petrosino in Provincia di Trapani ma ha già visto l’adesione di altri comuni limitrofi. Il 6 e 7 giugno un convegno di presentazione del progetto

Avviato dal Comune di Petrosino, in collaborazione con l'associazione internazionale delle Città del Bio, il progetto per la realizzazione del primo Biodistretto vitivinicolo siciliano, vedrà protagonisti anche altri Comuni del trapanese, che hanno già aderito alla proposta.
Il progetto – secondo quanto riferisce un articolo su marsala.it - si basa su esperienze simili già promosse da Città del Bio in diverse realtà italiane ed europee, che si caratterizzano per la scelta del biologico come modello di riferimento per un’economia sostenibile. Ciò vale ancora di più per un territorio come quello di Petrosino e degli altri Comuni del territorio trapanese, particolarmente vocati alla produzione agricola. A partire dalle tante produzioni agricole del territorio (vino, olio, agrumi, fragole, meloni, etc..), il Biodistretto sarà lo strumento per una valorizzazione territoriale in chiave bio. Per realizzare tutto questo bisognerà mettere in rete le diverse realtà che operano sul territorio: dalle aziende agricole a quelle che lavorano nella trasformazione o nella commercializzazione dei prodotti, dagli enti locali a quanti operano nell'ambito della ristorazione e dell'ospitalità. Con l'intenzione di mettere a confronto tutti i soggetti interessati al progetto, il Comune di Petrosino e Città del Bio hanno in programma il convegno "Verso il Biodistretto vitivinicolo. L'agricoltura biologica nel Mediterraneo e le esperienze europee" che si svolgerà il 6 e 7 giugno presso il Centro Polivalente di Petrosino. L'incontro è rivolto alla cittadinanza, agli operatori economici e ai rappresentanti degli enti locali: tutti coinvolti a vario titolo nella costituzione del biodistretto vitivinicolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here