Al sole senza rischi


Le radiazioni solari possono essere dannose se non si prendono le giuste precauzioni. Ma se ci si espone al sole con moderazione, e si protegge la pelle con i cosmetici adatti, abbronzarsi è un vero piacere

I danni che la sovraesposizione al sole può causare sono molteplici. Uno degli effetti più rilevanti è l’aumento dei radicali liberi, che accelerano il processo di degradazione delle strutture cellulari favorendo un più rapido invecchiamento della pelle. I radicali liberi possono causare danni di entità più o meno grave: dal fitto intrigo di rughe tipico dei fanatici dell’abbronzatura, fino ai tumori della pelle, sempre più frequenti negli ultimi decenni anche grazie al mutamento delle abitudini di vita (indumenti sempre più succinti, vita all’aperto, moda della tintarella). Sole e caldo favoriscono la rapida perdita, con la sudorazione, di acqua e minerali, rendendo ancora più veloce la formazione delle rughe e l’ispessimento della pelle. Inutile dire che la perdita di minerali influisce negativamente su tutto l’organismo. Il sole può fare anche bene: le sue radiazioni sono indispensabili per la sintesi della vitamina D, fondamentale per la salute delle ossa e dei denti; regolano i ritmi ormonali e la pressione sanguigna, stimolano le ghiandole surrenali, migliorano l’umore. Tutti questi benefici vanno sfruttati con buon senso, limitando la massimo gli effetti dannosi. Le regole da seguire sono semplici: non esporsi al sole tra le 11 e le 15, abituare gradualmente la pelle al sole (10 minuti il primo giorno, 20 il secondo e così via), dosare l’esposizione anche in base alla sensibilità e al colore della propria pelle, usare prodotti con un fattore di protezione elevato almeno nei primi giorni.

Ingredienti per cosmetici naturali   

Oltre a questi indispensabili accorgimenti si possono preparare alcuni cosmetici naturali per ottenere un’abbronzatura che lasci la pelle morbida, idratata e senza rughe. I più efficaci sono quelli a base di grassi restituivi (oli vegetali spremuti a freddo, avocado, semi oleosi), ingredienti idratanti ed emollienti (avena, aloe, frutta secca), sostanze protettive solari (sesamo, curcuma) o lenitive (iperico, aloe, patata, melone, cetriolo e così via). Ormai universalmente noto per le sue proprietà lenitive, il gel di aloe è uno dei migliori prodotti naturali in commercio per prevenire e curare le scottature solari. È importante scegliere un gel di aloe puro almeno al 98%, scartando i prodotti che ne contengono solo piccole quantità. Meglio ancora se si tratta di aloe da coltivazione biologica. Si può usare in associazione con l’olio solare protettivo oppure come doposole rinfrescante e lenitivo. Se si esagera con il sole, per curare la scottatura niente di meglio dell’oleolito di iperico, anche detto olio di iperico e olio di San Giovanni, dalle note proprietà cicatrizzanti e riparatrici. Si acquista in erboristeria ma si può anche fare in casa (mettete i fiori freschi di iperico in un barattolo, coprite con olio extravergine d’oliva, chiudete ed esponete al sole per 1 mese agitando 1 volta al giorno, filtrate e imbottigliate). Si può usare da solo o associato con il gel di aloe (mettete nel cavo della mano pari quantità di gel e di olio, quindi stendete massaggiando delicatamente), che ne aumenta il potere rinfrescante e cicatrizzante. Attenzione: l’olio di iperico va usato solo come doposole, mai quando ci si espone, perché potrebbe reagire con la luce solare aumentandone gli effetti dannosi.

Maschera nutriente all’avocado
Ingredienti: 1 avocado maturo, 1 cucchiaino da caffè di succo di limone.
Sbucciate l’avocado e privatelo del nocciolo. Mettete la polpa in una terrina, unite il succo di limone e schiacciate con una forchetta oppure frullate fino a ottenere una crema liscia.

Uso: applicate la crema di avocado sulla pelle pulita, stendendone uno strato abbondante su viso, collo e decolleté. Lasciate in posa per mezz’ora, quindi sciacquate con acqua appena tiepida.
Proprietà: l’avocado è l’ingrediente perfetto per nutrire e curare la pelle e per prevenire le rughe. È ricchissimo di grassi monoinsaturi, vitamina E, sostanze antiossidanti. Il succo di limone fa da antiossidante e levigante, e stimola la rigenerazione cellulare.

Olio solare protettivo

Ingredienti: 500 ml d’olio di sesamo spremuto a freddo, 2 cucchiai di curcuma in polvere, 1 cucchiaio di mallo di noce in polvere.
Versate l’olio in un barattolo con coperchio ermetico e mescolatevi la curcuma e il mallo di noce. Chiudete e lasciate a macerare per 1 settimana, agitando il barattolo 1 volta al giorno. Travasate l’olio in una bottiglia di vetro scuro, avendo cura di non smuovere la polvere che si sarà depositata sul fondo del barattolo, e tappate la bottiglia.

Uso: si usa come un comune olio solare, stendendolo sulla pelle in piccola quantità prima di esporsi al sole.
Proprietà: l’olio di sesamo contiene un filtro solare naturale mediamente protettivo, perfetto per le pelli scure o già leggermente abbronzate. Inoltre è ricchissimo di grassi benefici e sostanze nutrienti e restitutive. La curcuma aumenta l’effetto protettivo ed è ricchissima di curcumina, un potente antiossidante che previene l’invecchiamento cutaneo. Il mallo di noce fornisce un’ulteriore protezione contro le radiazioni solari e dona alla pelle una leggerissima sfumatura ambrata già prima che ci si abbronzi “sul serio”.

Lozione rinfrescante al melone e argilla
Ingredienti: ½ melone maturo, 1 cucchiaino di argilla verde ventilata.
Sbucciare il melone, frullate la polpa e filtratela attraverso un colino fitto. Raccogliete il succo di melone in una terrina, aggiungete l’argilla e mescolate per 1 minuto. Attendete per qualche minuto, finché l’argilla si deposita sul fondo.

Uso: se dopo una giornata al mare la pelle “scotta”, immergete un batuffolo di ovatta nel liquido e tamponate delicatamente le parti arrossate e “bollenti”, ripetendo l’azione fino a ottenere il sollievo desiderato. Lasciate agire per qualche minuto, quindi sciacquate con acqua fredda.
Proprietà: il succo di melone ha un effetto rinfrescante e astringente, e allevia gli effetti negativi di un’eccessiva esposizione al sole. L’argilla ha effetto antinfiammatorio, lenitivo e cicatrizzante.

Panetto detergente all’avena e mallo di noce
Ingredienti: 200 g di uvetta non trattata, 100 g di farina di avena, 50 g di mallo di noce in polvere, 10 gocce di olio essenziale di menta, miele (solo se necessario).
Passate al mixer a forte velocità tutti gli ingredienti tranne il miele. Versate il miscuglio in una terrina e impastatelo con le mani; se fosse troppo asciutto aggiungete un po’ di miele. Alla fine si deve ottenere un composto molto sodo e modellabile come della plastilina. Formate circa 10 pallottole un po’ schiacciate, pressandole bene fra le palme delle mani.

Uso: i panetti detergenti si usano come fossero normali saponette (anche se non fanno schiuma). Massaggiate il panetto sulla pelle bagnata, dove formerà una specie di “latte” detergente, quindi sciacquate.
Proprietà: è il detergente perfetto per pulire e levigare la pelle senza irritarla o seccarla, lasciandola morbida, liscia e idratata. L’avena garantisce una pulizia profonda ma fisiologica, e aiuta a lenire infiammazioni e rossori. Il mallo di noce aiuta a conservare a lungo l’abbronzatura, e l’olio di menta rinfresca e disinfetta. Si usa un panetto per volta, fino a consumarlo del tutto. Ogni panetto, una volta bagnato, si conserva per un massimo di due giorni. I panetti asciutti si conservano per circa due mesi, in un contenitore ermetico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here