Questi ortaggi ritenuti poveri e grossolani sono in realtà un benefico toccasana per combattere i rigori dell’inverno. Ecco ricette e piccoli segreti per gustarli al meglio

5 ricette con aglio e cipolla: Broccoli all'aglio con formaggio feta - Gnocchetti di grano duro bicolori con olio all'aglio e papavero - Zuppa di cipolle al gratin - Linguine con salsa di cipolle in infuso di timo - Cipolle gratinate

Di uno si conosce soprattutto lo spiacevole aroma che lascia nella bocca e sulla pelle; dell’altra si paventano un poco i pianti, i “pizzicorini” negli occhi. Stiamo parlando ovviamente dell’aglio e della cipolla, una coppia vincente e adatta ai mesi invernali, così abbondanti di virus e batteri in libertà, di nasi gocciolanti e occhi arrossati, di tossi croniche e sporadici mal di gola.

L’aglio è antibiotico

Che l’aglio abbia proprietà antisettiche lo pensavano già gli antichi: se così non fosse come farebbe a tener lontano i vampiri? Scherzi a parte, questo bulbo ha veramente il potere, grazie all’alta concentrazione di zolfo, di farci “il sangue forte”; l’allicina, l’antibiotico naturale che contiene, riesce a uccidere batteri tutt’altro che insignificanti. Qualche spicchio preso mattina e sera, proprio come qualunque compressa, caccia via gli insorgenti raffreddori e aiuta a portare a maturazione le tossi troppo secche.

La cipolla antireumatica

Non hanno il potere antibiotico dell’aglio, ma in compenso  virtù antireumatiche di tutto rispetto. E anche di fronte a una banale tosse secca, una bella cipolla biologica, cotta con l’intera buccia, formerà un “tè” dal sapore tutto particolare e molto emolliente. Virtù terapeutiche quindi delle liliacee ne hanno molte ma nella nostra società, così preoccupata dai cattivi odori da non temere di nasconderli con sostanze realmente dannose per la salute, hanno visto decadere ogni giorno di più la loro fortuna. Eppure tanti spiacevoli effetti collaterali possono anche essere camuffati o addirittura annullati. Ecco qualche suggerimento.
Un’erba che riesce a neutralizzare, almeno in parte, gli aromi pungenti è il prezzemolo; ma durante il giorno si possono sperimentare delle piccole compresse di liquerizia, pura e senza zucchero. Per quanto riguarda le cipolle, un sistema semplice ma certo efficace per eliminare il pizzicorio agli occhi basta togliere alla cipolla la pellicola superficiale e metterla a bagno per cinque minuti in acqua fredda. Si affetterà poi senza alcun problema di lacrime.

Da aroma a base del piatto

Infine veniamo alle ricette: l’aglio è previsto dalla maggior parte della cucina tradizionale e non si fa brodo senza un pezzetto di cipolla. Tuttavia vi sono anche piatti per i quali l’uso di queste piante è più che aggiunta aromatica: è base. Basti pensare al pesto genovese, alla salsa di noci, agli spaghetti aglio, olio e peperoncino, alle zuppe di cipolle...
Se, con un po’ di creatività, a questi piatti “famosi” proviamo aggiungere altri ingredienti stagionali possiamo ottenere risultati altamente sorprendenti!

Ecco le nostre originali proposte.

Broccoli all'aglio con formaggio feta
Difficoltà: Facile
Preparazione: 0 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Ian Marber

Gnocchetti di grano duro bicolori con olio all'aglio e papavero
Difficoltà: Media
Preparazione: 0 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Zuppa di cipolle al gratin
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 40 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Linguine con salsa di cipolle in infuso di timo
Difficoltà: Facile
Preparazione: 0 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Cipolle gratinate
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 80 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here