Piatti unici delle cucine d’Europa


In un solo piatto l'intero pasto: dalle insalate fusion ai piatti della tradizione regionale, italiana ed europea Online la ricetta filmata

Il piatto unico è molto di più della veloce pasta al ragù che molti immaginano: è un modo per mangiare equilibrato, per accelerare i tempi e molto altro, non ultimo, lavare meno stoviglie! Lo possiamo inventare su due piedi, basandosi sui modelli forniti nel libro. Ma possiamo anche attingere a un patrimonio culinario esistente, come quello del nostro continente. Presentare i diversi piatti europei non serve soltanto a confrontare panorami gastronomici diversi, ma anche a scoprire modelli alimentari differenti. Noi italiani (e non solo) possiamo vantare la cucina mediterranea, riconosciuta dall'UNESCO come patrimonio culturale dell'umanità e da molti studi scentifici come sana e salutare. Ma gli altri europei non mangiano così male come vuole il comune pregiudizio e anche loro hanno qualcosa da proporre di "buono" in tutti i sensi. Lo scoprirete in questo libro che lega piatto unico e modelli alimentari europei, esemplificandoli in tante ricette al ritmo delle stagioni.

Paella vegetariana

Tempi di preparazione: 45'
Tempi di cottura: 60'
Difficoltà: facile

vegetariana, senza latticini, medio impatto glicemico, cal 350

Ingredienti
600 g di riso integrale a chicco lungo,
400 g di fave (surgelate o fresche in stagione),
3 pomodori tondi ben maturi,
1 melanzana piccola,
1 peperone rosso,
1 peperone verde,
50 g di fagiolini,
50 g di piselli (surgelati o freschi in stagione),
2 cipolle,
3 spicchi di aglio,
10 g di stimmi di zafferano,
1 cucchiaio di paprica dolce,
mezzo cucchiaio di maggiorana,
6 rametti di timo,
brodo vegetale,
6 cucchiai d’olio e. v. d’oliva,
sale,
peperoncino in polvere.

1 Lessate le fave e il riso in acqua bollente salata per circa 20 minuti. Scolateli, conservando il liquido di cottura. Fateli raffreddare. Coprite appena di acqua calda lo zafferano e fatelo riposare per 20 minuti.
2 Mondate, lavate e pulite tutti gli ortaggi. Affettate le cipolle, tritate l'aglio, tagliate a striscioline i peperoni, dimezzate i fagiolini, tagliate a cubetti la melanzana. Sbollentate i pomodori, sbucciateli e tagliateli a dadini. Tenete tutto separato.
3 Scaldate l’olio in un wok o in una grande padella; unite le cipolle e fatele ammorbidire, quindi l'aglio. Subito dopo aggiungete i peperoni e la melanzana e fateli insaporire a fuoco vivo per 5 minuti, scuotendo spesso il recipiente o mescolando. Completate con i fagiolini e i piselli.
4 Unite il riso e le fave; rimestate per un paio di minuti. Proseguite con lo zafferano (compresa l'acqua di ammollo) e i pomodori. Salate, condite con il peperoncino, il timo sfogliato e la maggiorana. Versate un mestolo caldo dell’acqua di cottura del riso. Al bollore abbassate il fuoco e cuocete per 15 minuti mescolando ogni tanto e unendo quando serve altro liquido caldo.
Stemperate la paprica in un mestolo di brodo e versatela sulla paella.
5 Trasferite tutto in una teglia e infornate a 180 °C fin quando il liquido non si sarà asciugato e la superficie non si sarà colorita. Servite la paella direttamente nella teglia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here