Un Comitato coordinerà la ricerca per l’agricoltura biologica e biodinamica


Si è insediato nei giorni scorsi presso il Ministero delle Politiche agricole, in applicazione del Piano strategico nazionale per lo sviluppo dell’agricoltura biologica. Ne fanno parte anche le associazioni della filiera agricola biologica

Si è insediato presso il Ministero delle Politiche agricole – riferisce Ambiente e Territorio Coldiretti - il Comitato permanente di coordinamento per la ricerca in agricoltura biologica e biodinamica. Nell’ambito del Piano strategico Nazionale per lo sviluppo dell’agricoltura biologica la ricerca ha una valenza strategica e le è stata dedicata la misura 10 in quanto la diffusione di tale metodo di produzione è legato all’innovazione delle tecniche colturali e di allevamento che richiedono da parte degli imprenditori agricoli un know how volto a sostituire i mezzi di produzione tradizionali con quelli meno impattanti sull’ambiente e la salute umana mantenendo delle rese produttive in grado di soddisfare la domanda di mercato. Del resto, come convenuto nell’ambito del Comitato, la ricerca in agricoltura biologica offre conoscenze che gli agricoltori convenzionali possono applicare per rendere più sostenibile il proprio processo di produzione.
Oltre agli incentivi che i Piani di Sviluppo Rurale prevedono per la ricerca, la Legge 488/99 (finanziaria del 2000) ha istituito il Fondo per la ricerca nel settore dell'agricoltura biologica e di qualità, alimentato dalle entrate derivanti dal versamento di contributi, nella misura del 2% del fatturato dell'anno precedente, relativo alla vendita di prodotti fitosanitari, di fertilizzanti di sintesi chimica e di presidi sanitari. La dotazione media annuale è di circa 3 milioni di euro e sono attualmente in corso 17 progetti nazionali e 7 internazionali. Al Comitato partecipano il Crea (Comitato per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria), una rappresentanza delle Regioni e le associazioni della filiera agricola biologica.
Nel corso dell’incontro, il Ministero ha illustrato i progetti di ricerca che sono agganciati al Piano Nazionale per lo sviluppo dell’agricoltura biologica ed ha chiesto alle associazioni ed agli enti presenti di indicare delle priorità e formulare eventuali ulteriori proposte.

Leggi tutto l’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here