Gli spinaci sono tra gli ortaggi più salutari non solo per il ferro. Vi raccontiamo i loro pregi ma vi proponiamo anche alcuni suggerimenti utili e pratici per creare ricette tutte basate su modi nuovi e insoliti per preparare questi popolarissimi ortaggi. Dagli antipasti agli sformati, dai secondi vegetariani e non, passando per le torte salate... ce n'è davvero per tutti i gusti

I BENEFICI PER LA SALUTE

Nel corso della storia si è pensato che lo spinacio avesse notevoli proprietà di ridare
energia, aumentare la vitalità e migliorare la qualità del sangue
. Questi effetti si spiegano prima di tutto con il fatto che contiene una quantità di ferro doppia rispetto alla maggioranza delle verdure. Gli spinaci sono anche uno degli alimenti più alcalini, utile quindi per regolare il pH dell'organismo. Lo spinacio è una delle fonti dietetiche più ricche di luteina: è quindi importante per promuovere la salute della vista e per prevenire degenerazione maculare e cataratte. Come altri vegetali che contengono clorofilla e carotene, svolge una potente azione protettiva contro il cancro. Oltre ai caroteni come la luteina, i ricercatori vi hanno individuato almeno 13 composti di flavonoidi con proprietà antiossidanti e anticancro. Molte di queste sostanze fanno parte dei flavonoidi conosciuti come glucuronidi. Le proprietà anticancro di questi flavonoidi dello spinacio sono talmente impressionanti da spingere i ricercatori a creare speciali estratti di spinacio da usare in studi controllati. Questi estratti hanno dimostrato di rallentare la divisione delle cellule cancerogene presenti nell'addome dell'uomo (adenocarcinoma gastrico) e, in studi condotti sui topi, di ridurre il cancro della pelle (papilloma epiteliale).

(Tratto da "Enciclopedia della nutrizione. Dalla A alla Z tutti i cibi che guariscono" di Michael Murray, Joseph Pizzorno, Lara Pizzorno - Tecniche Nuove)

Nella nostra tradizione gastronomica gli spinaci sono il contorno per eccellenza di
carni, pesci, uova e formaggi, per lo più cotti al vapore o appena lessati e conditi con olio e limone oppure ripassati in padella con una noce di burro. Tra l'altro, il loro sapore dolciastro li fa apprezzare anche dai bambini, specie se "nascosti" in purè, polpette o paste ripiene. Anche le foglie degli spinaci novelli, ancora piuttosto piccole e lisce, grazie al loro sapore delicato e gradevole possono entrare crude nelle insalate, ad esempio con noci, scaglie di parmigiano o uova sode.

COME SCEGLIERLI, LAVARLI E CONSERVARLI

Gli spinaci freschi si riconoscono dal verde intenso e brillante delle foglie che devono essere carnose, croccanti, prive di parti ingiallite e con i gambi integri.
Quelli novelli da consumare crudi devono essere molto piccoli e teneri e con pochissimo gambo. Per pulire gli spinaci occorre molto cura e pazienza: tagliate la radice e il pezzetto più terroso dei gambi; una volta che le foglie si separano, sciacquatele più volte. Gli spinaci freschi si mantengono in frigo per un massimo di 3 giorni.

I TEMPI DI COTTURA? BREVI

Spesso gli spinaci vengono lessati per essere poi cucinate nei vari modi. Oggi si tende a eliminare questa pre-lessatura: così rimangono più saporiti e mantengono meglio vitamine e minerali. La cottura di questo ortaggio richiede tempi brevissimi: 5-6 minuti lessato in poca acqua, 2-3 minuti, quando è ripassato in padella dopo essere scottato, 7-8 minuti se stufato direttamente nel tegame.

GLI ABBINAMENTI PIÙ GUSTOSI

Se il modo più diffuso di prepararli è stufati col burro e spolverati con parmigiano, sono ottimi saltati in olio e aglio, magari insaporiti con un pizzico di peperoncino. Per preparazioni più complesse, ricordate che quest'ortaggio si sposa perfettamente con latte, besciamella e ogni tipo di formaggio - dalla ricotta, al parmigiano, alla fontina - ma anche con le acciughe, la frutta secca e la frutta fresca. Gli spinaci sono ottimi ingredienti per ripieni di ravioli, tortelloni, torte salate, e si utilizzano per ottenere tagliatelle, lasagne o gnocchi dal bel colore verde. Alcuni li tritano e li mescolano alla polenta. Sono inoltre ingredienti fondamentali di minestroni, zuppe e sformati. Ottimi per la preparazione di salse, frittate e purè.

Risotto con spinaci taleggio e pinoli
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Torta di spinaci con uova e giardiniera
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 40 minuti
Ricetta di Grazia Balducci

Involtini di pesce spada e spinaci allo spiedo
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Grazia Balducci

Sformato di spinaci e gruviera
Difficoltà: Media
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 50 minuti
Ricetta di Grazia Balducci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here