Siena, alla ricerca di gusto e bellezza


Un itinerario alla scoperta del centro storico e delle colline che la circondano, con negozi, pizzerie, agriturismi tutti all’insegna del biologico, e consigli per percorsi da fare in bici o con l’antico treno a vapore…

Siena. Un itinerario classico, eppure mai scontato. Un viaggio da fare e ripetere per apprezzare ogni volta le mille sfaccettature di questa città e delle zone circostanti. Anche provando l’emozione di vedere come uno stesso scenario possa cambiare e regalare emozioni diverse a seconda della stagione. E l’inizio della primavera, con il risveglio della natura, è sicuramente uno dei periodi migliori per visitare questi luoghi.

Eco tour in città…

Piazza del Campo è considerata l’emblema della città per l’eccezionale colpo d’occhio in grado di lasciare senza fiato anche il turista più smaliziato. Ed è proprio da qui che dovrebbe iniziare ogni visita di Siena, sia che vi si arrivi in treno oppure con i mezzi propri (esistono tantissimi parcheggi sotterranei e di superficie dove anche i camper possono trovare facilmente posto). Perché Siena, va detto, va girata a piedi. O al massimo in bici. Oltre alle meraviglie architettoniche e artistiche che offre, è fatta di viuzze strette e fascinose, ricche di storia e di profumi che riportano alla mente emozioni e sapori dimenticati. La maggior parte delle attrazioni, in fatto di scorci e di negozi o locali dove fare shopping di bontà e manufatti artigianali, stanno proprio nascosti nel labirinto di vicoli fra Piazza del Campo e il Duomo, quindi per scoprirli servono solo un paio di scarpe comode o una solida due ruote. Piazza del Campo è inconfondibile per la sua forma a conchiglia e il color mattone della pavimentazione in cotto che sottolinea ed esalta l’aspetto degli stessi palazzi tutt’intorno. Qui si trova la più grande fontana della città, Fonte Gaia, e anche se si tratta di una copia, fa sempre una gran bella figura. L’originale, realizzata in Marmo della Montagnola e impreziosita dalle sculture di Jacopo della Quercia, si trova attualmente nel Complesso Museale di Santa Maria della Scala, in Piazza del Duomo. Chi ha poco tempo a disposizione dovrebbe subito visitare la Torre del Mangia dalla cui sommità si gode un panorama spettacolare, per il quale vale davvero la pena aver salito i 400 scalini piuttosto ripidi e stretti che conducono in cima. Una volta “a terra”, chi ama la cucina bio e vegan può concedersi una pizza preparata con farina di farro al Bio Vita dove, oltretutto, è possibile acquistare molte delle specialità toscane in versione km zero e bio, nonché piatti pronti e da asporto. La visita della città dovrebbe poi proseguire verso Piazza del Duomo, la Cripta e la Libreria Piccolomini. Per chi ama le emozioni uniche e vuole davvero provare un tuffo al cuore, c’è la possibilità di visitare il Duomo nella sua parte più alta, grazie al percorso guidato La Porta del Cielo.

… e nella campagna intorno

In alternativa al trekking cittadino, o avendo più tempo a disposizione, si può provare l’esperienza esclusiva del Treno Natura, un vero e proprio treno a vapore che percorre, quasi a ritroso nel tempo, itinerari unici. Durante le diverse soste è possibile scendere, gustare i prodotti tipici locali, molto spesso bio e a km 0, ammirare il panorama e ascoltare silenzi fatti di natura e armonia. Per quanti sono dotati di mezzi propri, consigliamo di fare visita a Il Poderaccio, a pochi minuti dal centro di Siena, un agriturismo dove è possibile soggiornare e godere di una bella vista sulle colline senesi e sugli uliveti della tenuta. Se siete amanti di vini e liquori potete acquistare la grappa bio fatta con vinacce pregiate attraverso metodi tradizionali e il Chianti Colli Senesi Docg bio, entrambi prodotti ovviamente in azienda. Da qui suggeriamo una puntatina a  Castiglione d’Orcia e una visita alla Rocca di Tentennano, una torre posta sulla cima di un colle calcareo e sovrastante il piccolo borgo di Rocca d’Orcia, autonomo fino al 1777 e poi divenuto un’entità comunale unica con Castiglione. Terminata la visita alla Rocca, merita una sosta la Pasticceria Scheggi, dove è possibile trovare il meglio della produzione artigianale locale in fatto di dolci e sfiziosità, ma anche prodotti bio, vegan e articoli per la casa eco friendly e cruelty free.

Le Crete senesi

A pochi passi da Siena sorge Asciano, il paese delle Crete senesi, terre aride e scoscese, dove numerose creste si alternano a pendii verdi e quasi dolci in primavera, aridi e scontrosi in inverno e in piena estate. Il latte delle pecore qui, costrette spesso a brucare il niente, ha un gusto particolare e lo sanno bene al caseificio dei Fratelli Sanna, bio per l’allevamento e la produzione, vincitore nel 2007 della medaglia d’oro alla Rassegna di Formaggi Bio di Siena. Da non perdere i pecorini a latte crudo, da gustare anche da soli per uno snack veloce. Per chi ha voglia di benessere con la B maiuscola, proseguendo verso Rapolano Terme si giunge all’antica sorgente della Querciolaia per bagni anti stress e rivitalizzanti. E per un meritato riposo, potete far sosta al Podere Salicotto (vedi foto in apertura), dalle cui camere si gode una vista meravigliosa e dove si può gustare una colazione a base di pane e dolci fatti in casa, marmellate e pecorini bio.

Il paradiso dei bikers

Monteriggioni è famosa per le sue alte torri, il castello e il suggestivo Museo in Arme. Da non perdere i camminamenti sulla cinta muraria e la passeggiata tutt’intorno, alla scoperta di iscrizioni e suggestive bocche di fuoco. Chi ama le due ruote può dedicarsi a parecchie escursioni nei dintorni. Partendo da qui si può seguire il percorso - lungo la via Francigena - tracciato dal Team Bike Pionieri che offre situazioni diverse adatte a ogni livello di preparazione atletica: dai forti dislivelli a tratti pianeggianti che attraversano paesaggi da favola. E dopo, un pranzo a base di prodotti bio, coltivati secondo le più rigide regole di biodinamica e cucinati con la cura e la sapienza della vera tradizione toscana presso l’agriturismo La Gavina. Chi adora le passeggiate a cavallo, lungo sentieri altrimenti inaccessibili, può rivolgersi all’Agriturismo Benefizio immerso nel verde della campagna toscana, suggestivo punto di partenza per tante escursioni, anche a piedi o in bici, alla scoperta di itinerari da favola.

AGENDA DI VIAGGIO PER TURISTI DI GUSTO

Fare acquisti, mangiare e dormire
Bio Vita negozio e ristorante bio, via Massetana Romana, 6 Siena tel. 0577271842
Il Poderaccio agriturismo, Strada del Castagno 1, Siena, tel. 0577593292
Pasticceria Scheggi Borgo Vittorio Emanuele 80, Castiglione d’Orcia (Si), tel. 0577887021
Caseificio Fratelli Sanna Strada provinciale 34, Murlo di Monteroni d’Arbia (Si), tel. 0577378007
Podere Salicotto Provinciale Pievea Salti, Località Salicotti, Buonconvento Siena, tel. 0577809087
Agriturismo la Gavina Strada di Casabocci 34 Località S. Colomba, Monteriggioni (Si), tel. 0577317046
Agriturismo Benefizio Località Vallina 124, Rigaiolo, Sinalunga (Si), tel. 0577630575

Alla ricerca di informazioni

Ufficio del Turismo di Siena Piazza Duomo tel. 0577280551
Visite al Duomo di Siena Porta del Cielo tel. 0577286300
Treno natura Agenzia Viaggi Visione del Mondo Via dei Termini 83, Siena tel. 0577281834

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here