Saponette naturali fai da te


La base è il sapone di Marsiglia a cui si possono aggiungere frutta, erbe, spezie per detergere a tutta natura

saponette naturaliLe saponette che vi proponiamo possono assumere varie forme. L’impasto di sapone può essere versato in uno stampo unico, e in questo caso, il sapone va poi tagliato a pezzi dopo il raffreddamento; oppure si può versare l’impasto in tanti piccoli stampi, ciascuno dei quali darà la forma a una singola saponetta.
•    Come stampo unico si possono usare molti contenitori diversi: piccole teglie rettangolari, teglie da plumcake, vaschette di plastica per alimenti, imballaggi di vario genere.
•    Come stampi piccoli vanno benissimo quelli monoporzione scannellati da budino, i vasetti dello yogurt o le formine da gelato.
•    Il materiale perfetto per gli stampi è la plastica, che non altera il sapone e ne permette una facile estrazione.
•    Attenzione! Non bisogna assolutamente usare stampi di alluminio, perché questo metallo reagisce con il sapone alterandone le caratteristiche e rendendo molto difficile estrarlo.
•    È essenziale “infarinare” gli stampi con talco da toeletta prima di versarvi il sapone, per staccarlo facilmente una volta solidificato.

Ecco le ricette per realizzare saponi naturali in casa

Sapone alle mandorle
sapone alle mandorleÈ un sapone delicato dotato di un buon potere levigante, perfetto per ammorbidire e rendere liscia la pelle di tutto il corpo. È particolarmente adatto per trattare le zone interessate dalla cellulite, su cui esercita un piacevole e salutare micro massaggio.
Ingredienti per circa 8 saponette
1 pezzo di sapone di Marsiglia puro da 300 g
250 di mandorle sgusciate non pelate
3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
1 tazza d’acqua
Preparazione
Riducete il sapone a scaglie julienne usando la grattugia. Mettetelo in una pentola di acciaio con l’acqua, ponete a bagnomaria, e lasciate cuocere coperto a fuoco dolce per circa 15 minuti, mescolando di tanto in tanto.
Mentre il sapone cuoce, polverizzate le mandorle con il macina tutto. Quando il sapone sarà uniformemente ammorbidito, unite le mandorle e l’olio extravergine d’oliva, mescolando a lungo per amalgamare bene il tutto.
Spolverizzate gli stampi con il talco, togliete il sapone dal bagnomaria, versatelo negli stampi e lasciate raffreddare. Quando sarà solidificato, estraetelo dagli stampi e se necessario tagliatelo nelle forme desiderate.
Appoggiate le saponette su un foglio di carta bianca e lasciatele seccare lontano da fonti dirette di calore per 5 o 6 giorni, capovolgendole spesso per farle seccare uniformemente.

Sapone agli agrumi
Le scorze di agrumi sono ricche di rutina e di flavonoidi che hanno un’azione vaso protettiva. È un sapone dal bel colore verde chiaro che produce una schiuma particolarmente soffice, ottimo da lasciare nel portasapone vicino al lavandino o come sapone per gli ospiti.
Ingredienti per circa 8 saponette
1 pezzo di sapone di Marsiglia puro da 300 g
250 g in totale di scorze intere fresche di arancia e limone
4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
1 tazza d’acqua
Preparazione
Tagliate a pezzi le scorze, aggiungete l’acqua e frullate alla massima velocità ottenendo una purea uniforme. Riducete il sapone a scaglie usando la grattugia julienne.
Mescolate le scorze frullate e le scaglie di sapone in una pentola di acciaio inox o smaltata, ponete a bagnomaria e lasciate cuocere coperto per circa 15 minuti, mescolando di tanto in tanto con delicatezza.
Quando il sapone sarà uniformemente ammorbidito, unitevi l’olio e mescolate a lungo per amalgamare bene il tutto.
Spolverizzate gli stampi con il talco, unite il sapone negli stampi e lasciate raffreddare. Quando sarà solidificato, estraetelo dagli stampi e se necessario tagliatelo nelle forme desiderate.
Appoggiate le saponette su un foglio di carta bianca e lasciate seccare lontano da fonti dirette di calore per 5 o 6 giorni, capovolgendole spesso per farle seccare uniformemente.

Sapone all’albicocca e zenzero
sapone albicoccaLe albicocche arricchiscono il sapone con una notevole quantità di vitamina A e lo rendono molto delicato, lo zenzero gli dà un profumo speziato e lo rende piacevolmente riscaldante e tonificante. È il sapone ideale per riscaldare il corpo e lo spirito prima di un’occasione speciale.
Ingredienti per circa 8 saponette
1 pezzo di sapone di Marsiglia puro da 300 g
250 g di albicocche secche non sbiancate
4 cucchiai d’olio d’oliva extravergine
2 cucchiai di zenzero in polvere
1 tazza d’acqua
Preparazione
In una pentola smaltata o di acciaio inox piuttosto grande mettete le albicocche e l’acqua, coprite, portate a ebollizione, spegnete il fuoco e lasciate riposare coperto per 30 minuti. Riducete il sapone a scaglie usando la grattugia julienne.
Quando le albicocche saranno ammorbidite, frullatele alla massima velocità ottenendo una purea uniforme. Unite a questa purea le scaglie di sapone, ponete a bagnomaria e lasciate cuocere coperto per circa 15 minuti, mescolando di tanto in tanto con delicatezza.
Quando il sapone sarà uniformemente ammorbidito, unitevi l’olio e lo zenzero, e mescolate a lungo per amalgamare bene il tutto.
Spolverizzate gli stampi con il talco, versate il sapone negli stampi e lasciate raffreddare. Quando sarà solidificato, estraetelo dagli stampi e se necessario tagliatelo nelle forme desiderate.
Appoggiate le saponette su un foglio di carta bianca e lasciatele seccare lontano da fonti dirette di calore per 5 o 6 giorni, capovolgendole spesso per farle seccare uniformemente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here