Dal Brasile all’India, dalla Cina al Canada, il riso è uno degli alimenti più consumati al mondo!

Pilaf, soffiato, al vapore o bollito, il riso si sposa potenzialmente con qualsiasi altro ingrediente. Il riso integrale è considerato ingiustamente un piatto difficile da preparare. Ecco allora spiegata passo passo la cottura “asciutta”, che conserva al massimo le sostanze nutritive offerte dal cereale integrale.

Riso integrale

Tempi di preparazione: 10’
Tempi di cottura: 50’
Ingredienti per 4 persone: 320 g di riso integrale, un pezzo da 10 cm di alga kombu, sale
Mettete il riso in una ciotola d’acciaio, vetro o porcellana. Coprite con tre dita d’acqua e lavatelo mescolando dolcemente con la mano. Eliminate le impurità che nel frattempo sono affiorate in superficie con un colino fine o una schiumarola a rete fitta, poi eliminate l’acqua inclinando la ciotola. Ripetete la stessa operazione per tre volte. Prendete un pezzo di alga kombu e praticate con le forbici degli intagli a pettine su uno dei lati lunghi. L’alga, col suo sapore di mare, rende più sapido il piatto, riducendo così il bisogno di sale. Ponete l’alga sul fondo della pentola d’acciaio, quindi coprite con il riso lavato. Fate tostare alga e riso per circa 1 minuto, finché quest’ultimo non sprigioni un delicato odore di biscotto. Aggiungete 2 volte e mezza d’acqua rispetto al volume del riso (aiutatevi con un bicchiere dosatore), alla fine salate leggermente. Portate a bollore a fuoco vivo e rimuovete la schiuma salita in superficie con una schiumarola, quindi abbassate il fuoco al minimo e coprite. Lasciate cuocere per 45-50 minuti. In ogni caso, consultate le istruzioni per la cottura sulla confezione. Quando tutta l’acqua sarà stata assorbita, il riso è pronto e potete spegnere il fuoco.

Più rapido

Con la pentola a pressione servono 25 minuti di cottura per l’integrale e un terzo in meno di acqua da aggiungere.

Riso integrale con cavolo rosso

Il riso preparato con questa tecnica è delizioso così come è. Ma può anche essere utilizzato per preparare molti altri piatti. Ecco un esempio: tagliate a striscioline un pezzo di cavolo rosso, cappuccio o verza. Quindi affettate finemente una cipolla e rosolatela per qualche minuto, aggiungete il riso cotto e quando è ben caldo sfumate con un paio di cucchiai di salsa di soia. Servitelo con una manciata di semi di sesamo tostati.

Salva

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here