Un’originale variante rispetto alle trofie al pesto alla genovese, in cui si sostituiscono i fagiolini con i petali di rosa. Nella ricetta non c’è formaggio come invece dovrebbe esserci nella versione originale del pesto alla genovese, questo per far in modo di adattare la ricetta a tutti coloro che sono intolleranti ai latticini o che seguono una dieta vegan

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: Facile
10 minuti di preparazione
10 minuti di cottura
450 chilocalorie

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura

Istruzioni

  1. Lavate i petali di rosa e fateli asciugare completamente su un panno da cucina
  2. Riunite nel frullatore i petali di rosa, i pinoli, le armelline e 5 cucchiai d'olio, quindi frullate il tutto fino a ottenere una salsa dalla consistenza del tradizionale pesto ligure. Assaggiate ed eventualmente salate
  3. Lessate le trofie in abbondate acqua salata, quindi scolatele e conditele subito con il pesto di rose, guarnendo i piatti, se volete, con qualche altro petalo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here