Avete mai provato l’abbinamento orzo e frutta? Un binomio gustoso per portare in tavola un primo piatto di grande effetto!

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: Media
35 minuti di preparazione
50 minuti di cottura
350 chilocalorie

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura

Istruzioni

  1. Tritate l’aglio e la cipolla, tostate l’orzo in una casseruola da risotti per 5’ a calore basso, togliete l’orzo dalla pentola e rosolatevi il trito d’aglio insieme a 3-4 cucchiai d’olio per 6’. Unite l’orzo, sfumate col vino bianco, abbassate la fiamma e, versando poco brodo caldo per volta, cuocetelo per circa 45’.
  2. Mondate nel frattempo gli asparagi e cuoceteli a vapore per 10’ buoni, tagliate le punte e conditele con poco olio e una macinata di pepep e mettete da parte. Frullate i gambi con 1 cucchiaio di ricotta e il brodo sufficiente per ottenere una salsina fluida. Tagliate a dadini 12 fragole condendole con poco sale, la buccia di limone e le foglie di maggiorana tritate.
  3. Insaporite l’orzo col parmigiano, la ricotta rimasta e le fragole condite, mettetelo in 4 ciotoline e pressate bene. Dopo 5’ capovolgetele nel centro di 4 piatti piani. Circondate gli sformatini con la salsina di asparagi, decorate con le punte di asparagi e le 4 fragole a spicchi e servite.

Note

In Val Venosta il Saivignon è particolarmente fine ed elegante, mai troppo carico. I suoi profumi di salvia legano alla meraviglia con gli asparagi del piatto

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome