Piselli, fave e zucchine: un primo piatto con tutte le sfumature di verde che la stagione può offrire

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: Facile
20 minuti di preparazione
30 minuti di cottura

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura

Istruzioni

  1. Mondate e affettate i cipollotti, tenendo da parte qualche rondella della parte verde del gambo per decorare la zuppa al momento di servirla. Pelate e tritate finemente lo spicchio d’aglio.
  2. In un piccolo tegame, portate a bollore dell’acqua con un pizzico di sale e fate cuocere le fave sgranate per circa 6-7 minuti. Raffreddatele subito in acqua fredda ed eliminate la pellicina esterna, raccogliendo in una ciotolina solo la parte verde del cuore, più tenera, scartando le bucce.
  3. Mondate gli asparagi, eliminate la parte dura del gambo e tenete da parte le punte. Pelate il resto del gambo con un pelapatate e tagliatelo a rondelle.
  4. Mondate e spuntate le zucchine e tagliatele a fettine abbastanza sottili.
  5. Pelate le patate e tagliatele a cubetti piccoli di circa 1 cm di lato.
  6. In un tegame, scaldate 2 cucchiai di olio e fate rosolare, a fiamma molto bassa, i cipollotti e l’aglio senza far loro prendere colore, aggiungendo poco brodo se necessario.
  7. Unite le patate e fate insaporire per qualche minuto. Salate e pepate leggermente, aggiungete il brodo e fate cuocere per 5 minuti. Unite le rondelle dei gambi degli asparagi e i piselli e proseguite la cottura per altri 10 minuti. Aggiungete la quinoa, mescolate e proseguite la cottura per 7 minuti. Unite infine le fave decorticate, le punte di asparago (tagliando a metà quelle più grandi) e le fettine di zucchina, proseguendo la cottura per altri 6-7 minuti. Assaggiate per regolare la sapididità e lasciate intiepidire. La zuppa dovrà risultare abbastanza brodosa, se necessario allungate con altro brodo.
  8. Nel frattempo, fate cuocere le uova in camicia: rompete un uovo per volta in una ciotolina. Portate a bollore una pentola non troppo grande con acqua leggermente salata e acidulata con una spruzzata di aceto di vino bianco.
  9. Quando l’acqua raggiunge il punto di ebollizione, abbassate la fiamma e create con una frusta un vortice al centro dell’acqua. Attendete che il vortice abbia quasi completamente perso la sua forza centrifuga e fate scivolare al centro, delicatamente, l’uovo, in modo che il movimento lento del vortice faccia raccogliere l’albume intorno al tuorlo.
  10. Alzate la fiamma e fate cuocere per 2-3 minuti, aiutandovi con un cucchiaio a raccogliere l’albume intorno al tuorlo. Scolate con una schiumarola e fate asciugare delicatamente le uova su un piatto coperto di carta assorbente.
  11. Proseguite allo stesso modo con le altre uova.
  12. Dividete la zuppa in 4 piatti fondi e adagiate un uovo al centro. Completate con le rondelle di gambo di cipollotto tenute da parte e una leggera spolverata di pepe nero sull’uovo che ciascun commensale potrà rompere e mescolare alla zuppa al momento di consumarla.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here