Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: Facile
30 minuti di preparazione
70 minuti di cottura
Impatto glicemicobasso
250 chilocalorie

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura

Istruzioni

  1. Portate a bollore una pentola di terracotta con un litro e mezzo d’acqua.
  2. Eliminate le coste dure più esterne dei cardi e le eventuali foglie. Scartate anche i filamenti esterni e poi tagliate la parte tenera in pezzi di 6-7 centimetri. Immergeteli subito in acqua con succo di limone per evitare che anneriscano.
  3. Salate l’acqua bollente, unite il succo di mezzo limone, la farina e tuffatevi i cardi. Lasciateli cuocere in modo cherestino leggermente croccanti.
  4. Affettate fine la cipolla e fatela stufare, delicatamente, in una padella con poco olio. Aggiungete i cardi ben scolati, un pizzico di cannella e di sale. Coprite e lasciate insaporire per circa 15 minuti aggiungendo, se necessario, un po’ della loro acqua di cottura.
  5. Oliate una pirofila e disponetevi un primo strato di cardi. Cospargete un po’ di pangrattato, quindi un po’ di parmigiano e irrorate con un filo d’olio. Proseguite a strati fino a esaurimento degli ingredienti. Terminate col pangrattato.
  6. Infornate a 200 °C per 20 minuti, fino a quando si formerà una crosticina dorata. Servite i cardi ben caldi.
  7. Abbinateli a patate lesse o a purè di patate. La ricetta originale prevede l’utilizzo del burro al posto dell’olio.

Note

Servite una Vernaccia di San Gimignano: bianco di storia profonda, sta attraversando un periodo di crescita qualitativa. Preferite una sua versione giovane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here