Preziosa alleata per chi è intollerante al glutine e ricca di proprietà nutrizionali, la quinoa è disponibile anche sotto forma di farina. Provatela in questa panoramica di ricette salate e dolci

5 ricette con la quinoa: Zuppa al prezzemolo di quinoa e carciofi Quiche di quinoa ai carciofi Quinoa allo zafferano con cavolo romanescoTartellette di quinoa con mousse al cioccolato e mandorle tostateCupcake banana-cioc

Pseudo-cereale entrato nelle nostre cucine da pochi anni, la quinoa proviene dalle zone montane del Sud America, precisamente dalla Cordigliera delle Ande, dove viene coltivato fino a 4000 metri di altezza. È una pianta della famiglia delle chenopodiacee come la barbabietola, gli spinaci, le rape rosse e il grano saraceno. Gli Incas la ritenevano una pianta sacra, madre di tutti i cereali e nelle civiltà precolombiane era l’alimento più importante insieme alla patata e al mais. Esistono diverse varietà di quinoa, più di 200; la più comune e commercializzata è la quinoa real, di color avorio e con un contenuto di saponine inferiore alle altre. A seconda della varietà, la quinoa può presentare chicchi di colore rosso, nero, arancione, verde o marrone. Le saponine prima citate sono delle sostanze che vengono prodotte da alcune piante, quinoa compresa, per proteggersi dall’attacco di funghi e altri patogeni. Per eliminarle dal chicco è sufficiente lavarlo in acqua corrente, ma è ormai pratica comune mettere in commercio chicchi già lavati e privati della sostanza. La quinoa è l’unico seme insieme al grano saraceno a contenere tutti e otto gli amminoacidi essenziali, è anch’esso ricco in lisina. Contiene inoltre buone quantità di potassio, fosforo, magnesio e calcio. Naturalmente privo di glutine, è adatto alle diete dei celiaci per i quali costituisce un ottimo integratore alimentare. In cucina anche l’uso della farina di quinoa è abbastanza versatile, utile nella preparazione di crespelle, piadine o pasta fresca.

Una frolla speciale

In pasticceria la farina di quinoa può fare da base per ottenere una pasta frolla leggera e deliziosamente croccante, perfetta per realizzare delle crostatine da farcire a piacere. La frolla sarà ancora più golosa mettendo una piccola parte di farina di mandorle oppure di nocciole o ancora di pistacchi.

Ecco alcuni consigli per preparare piatti buoni e sani




Tartellette di quinoa con mousse al cioccolato e mandorle tostate
Difficoltà: Media
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Cupcake banana-cioc
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

LASCIA UN COMMENTO