Divertiamoci a creare sapori nuovi e intriganti, facendo sposare comuni ingredienti alla particolare personalità dell’avocado, sfruttandone la morbida consistenza e il sapore delicato. Il risultato sono piatti appetitosi e originali, ideali anche per le prossime festività

5 ricette con l'avocado: Avocado farcito con calamaretti piccanti - Bavette con salsa di avocado e pomodorini secchi - Insalata verde con salsina di avocado - Piatto di broccoli e avocado allo zenzero - Semifreddo di avocado e clementine con cioccolato

L’avocado è un frutto tropicale dotato di una consistente polpa verde che, grazie all’alta percentuale di grassi in essa contenuti, lo rende in grado di amalgamare e legare ingredienti anche molto diversi tra loro. Tuttavia questa componente di grassi non deve preoccupare perché, in ogni caso, è un frutto molto digeribile e nasconde al suo interno elementi preziosi, come il betasitosterolo, una sostanza utile per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue. È inoltre ricco di acido folico, una sostanza utilissima per il buon funzionamento del sistema nervoso, soprattutto in gravidanza. Ma se i suoi pregi nutrizionali sono moltissimi, altrettante sono le virtù in cucina. Grazie alla straordinaria consistenza della polpa, al gusto particolare e all’aroma delicato riesce a creare intriganti alchimie di sapori con gli ingredienti più diversi, regalando ai piatti quel gradevole tocco esotico che potrà conquistare anche i più reticenti verso i sapori meno tradizionali.

Caratteristiche

È un frutto di origine americana con una forma che ricorda vagamente una pera, buccia di colore verde scuro liscia e rugosa, polpa morbida, piacevolmente profumata e burrosa, con un unico grande seme interno tondo. Si è ben acclimatato anche alle nostre latitudini meridionali e viene coltivato in molte regioni calde del mediterraneo, dove è principalmente diffusa la varietà ibrida Fuerte, matura tra novembre e febbraio.
La raccolta si effettua quando il frutto è ancora acerbo in quanto la maturazione continua anche in seguito.

Acquisto

Scegliete frutti appena morbidi al tatto, con buccia verde brillante, assenza di macchie nere pronunciate e lacerazioni. Conservateli per non più di 3-4 giorni in frigorifero e, una volta aperti, appena avrete estratto la polpa, proteggetela con succo di limone per evitare che annerisca o si ossidi. Se avete acquistato, invece, frutti acerbi, conservateli a temperatura ambiente fino a quando la buccia non diventa lievemente morbida al tatto. La polpa deve essere burrosa, quando è dura è meno digeribile, si amalgama meno agli alimenti e rende granulose salse e condimenti.

Virtù nutrizionali

È un frutto eccezionalmente ricco di grassi e zuccheri con una conseguente alta percentuale di calorie. Buona anche la presenza di proteine, fibre, vitamine e sali minerali, in particolare il potassio. Un solo frutto ne concentra in sé i quantitativi presenti in due-tre banane, svolgendo un’azione diuretica utile a chi soffre dei tipici gonfiori dovuti a ritenzione idrica.

Fantasia, gusto e ricercata semplicità sono i punti di forza di queste ricette.

Avocado farcito con calamaretti piccanti
Difficoltà: Facile
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 5 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Bavette con salsa di avocado e pomodori secchi
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Insalata verde con salsina di avocado
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 2 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Piatto di broccoli e avocado allo zenzero
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 10 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Semifreddo di avocado e clementine con cioccolato
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 5 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here