Presentate “Le Linee Guida per una legge quadro sulle agricolture contadine”


Un’iniziativa nata, scrivono i promotori, “dalla necessità di rimettere al centro la biodiversità delle realtà agricole e la pluralità di modelli agricoli esistenti, seriamente messa in crisi dalle politiche agricole dominanti”

 

Riconoscere i caratteri, le funzioni socio-economiche e le pratiche fondanti le agricolture contadine, rinnovare  la centralità  di chi coltiva direttamente la terra e sostenere questo modello attraverso norme di accesso alla terra. Così esordisce un comunicato stampa   che continua: sono questi i punti cardine delle Linee guida per una legge quadro sulle agricolture contadine, presentate ieri da Campagna popolare per l'agricoltura contadina in Parlamento.  All'incontro, insieme ai rappresentanti della Campagna, hanno partecipato molti parlamentari della Commissione Agricoltura della Camera che si sono dichiarati disponibili ad avviare il lavoro comune e a promuovere un’audizione della Commissione Agricoltura della Camera.
Oltre 1.500.000 aziende agricole sono diffuse in ogni angolo d'Italia, di queste l'80% sono micro e piccole realtà coltivatrici, ad esse vanno aggiunte le innumerevoli pratiche di autoconsumo e di agricoltura urbana che si stanno rapidamente diffondendo. Questa diversità rappresenta un grande patrimonio per il nostro Paese, che garantisce sovranità alimentare per le comunità locali e  presidio sicuro per il mantenimento dei territori montani e collinari.

Per saperne di più
http://www.agricolturacontadina.org/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here