In estate i pomodori raggiungono il massimo del sapore. Ecco perciò un’invitante panoramica di ricette preparate con le diverse qualità di questo ortaggio, dai piccoli ciliegini ai grandi costoluti passando per ramati e Pachino

5 ricette con i pomodori: Salsa di pomodorini alle erbe con fiori di zuccaSalsa mediterranea di pomodori infornati e oliveMezze penne con pomodori, fagiolini e crema di mandorleOrecchiette con acciughe al pomodoro Penne con crema di zucchine e pomodorini

Esistono infinite versioni delle salse di pomodoro ma è indubbio che le più profumate si gustano durante la stagione estiva quando il frutto maturato al sole raccoglie e concentra gusto e aromi. Tuttavia va riconosciuto che, grazie ai pomodori pelati di buona qualità e di provenienza biologica che vengono coltivati in Italia, anche fuori stagione si riescono a ottenere degli ottimi risultati. Quando si prepara una salsa la sequenza classica prevede un soffritto di cipolla, aglio, scalogni o una combinazione di questi aromi con l’aggiunta eventuale di carote e sedano, al quale si aggiunge il pomodoro che va cotto generalmente non più di dieci minuti. Alla fine si aromatizza con erbe come basilico e origano. Un consiglio finale: per le salse scegliete sempre pomodori rossi ben maturi, dal sapore pieno.

Ecco le principali varietà da mettere in pentola

A ciliegia: piccoli e golosi
Molto diffusi e noti come ciliegini, hanno una forma piccola e rotonda, simile appunto a una grande ciliegia. Squisiti da crudi, sono buoni anche in salsa, a condizione però che i tempi di cottura siano brevi.
Costoluti: non solo insalate
Di formato medio-grande si riuniscono facilmente per le coste che caratterizzano la loro forma rotonda. Se il loro colore è rosso chiaro con striature verdi sono da consumare crudi. Invece, se assumono un bel colore rosso intenso vuol dire che sono molto maturi e perfetti sia per le salse sia per essere farciti con riso o altri cereali.
Datterini: dolcezza mignon
Piccoli e dalla forma allungata (proprio come i datteri dai quali prendono il nome) hanno un sapore tendente al dolce e una buccia sottile non fastidiosa. Quando maturi sono squisiti anche in salsa ma non reggono le cotture prolungate.
Pachino: gusto siciliano
Questi pomodori prendono il nome dalla località di Pachino, in provincia di Siracusa, e sono tra i prodotti tipici italiani di più alto pregio che si avvalgono della denominazione Igp. Generalmente vengono consumati crudi ma si possono ottenere buoni risultati anche cuocendoli. Si presentano sotto diverse forme ma con caratteristiche simili: polpa soda e croccante, buccia lucida e brillante e lunga conservazione.
Perini: molto versatili
Si distinguono per la tipica forma allungata, una buccia lucida e tenace e la polpa consistente di colore rosso vivo. Ha una buona resa in cottura ed è ideale per la preparazione delle conserve casalinghe di salse o di pelati. Sono perfetti anche da essiccare e conservare sott’olio.
Ramati: grappoli rossi
Dal colore rosso acceso e forma tondeggiante, si presentano in bei grappoli con i frutti raccolti attorno al ramo principale, caratteristica dalla quale prendono il nome. Se sodi e compatti possono essere consumati anche in insalata ma in genere la loro polpa morbida e sugosa li rende più adatti alla cottura.
San Marzano: solo in conserva
Simili ai perini ma con una forma più lunga e sottile, sono destinati all’industria conserviera. Una volta trasformati e inscatolati si avvalgono della Dop ma solo a patto di essere coltivati nelle zone di riferimento come le province di Napoli e Salerno. La loro resa in cottura è squisita e sempre consigliabile per salse e intingoli vari da preparare quando il pomodoro non è di stagione.

Ecco le nostre proposte che soddisferanno vista e palato.

Salsa di pomodori alle erbe con fiori di zucca su ravioli di magro
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 10 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Salsa mediterranea di pomodori informati e olive
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Mezze penne con pomodori, fagiolini e crema di mandorle
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 40 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Orecchiette con acciughe al pomodoro
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 10 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Penne con crema di zucchine e pomodorini
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Carlotta Iacopini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here